domenica 20 marzo 2011

REGATA DELLA CAMPANA - "MEMORIAL LUIGI SENO" - DOMENICA 20 MARZO 2011: LA CRONACA



AL SECONDO MINUTO L'EMOZIONANTE SORPASSO DI DE POL SU VIANELLO







LE FOTO DI CAROLINE BARRAY




ALTRE FOTO DA AI3ARCHI.NET





IL SITO DELLA "VALESANA"





La cronaca di Giovanni Croff




Regata partita sotto i migliori auspici con una calma piatta: fa subito testa Sustin, mentre alle sue spalle si staccano dal gruppone Luca Vianello, Alessandro Corso, mentre dall'altra parte dello schieramento Quintavalle e Barica iniziano la loro personale sfida che durerà fino alla fine; isloato fa regata a se Del Pol. Quando ci si avvicina alla Campana un quartetto composto da Trombetta, Convilli, Comin, Tronchin si allineano ordinatamente. Il paleto vede sfilare primo Sustin, Vianello, De Pol che nel frattempo si era allineato, Quintavalle, Barica. Al ritorno cambiano decisamente le condizione del tempo, si alza un fastidioso borin che comincia a increspare il campo di regata: Susitin evidentemente si risparmia e perde terreno, De Pol, non pago di aver avuto la meglio sul pompiere, dopo un lungo testa a testa, forse con un po' di presunzione comincia ad insidiare anche il campione buranello che comunque non sembra mai troppo impensierito e quando deve assesta quelle dieci vogate per ripristinare le distanze. A qualche lunghezza di distanza, si assiste ad una sfida appassionante tra i due amici ed avversari di sempre in questa specialità: Barica non molla, Quintavalle, evidentemente in difficoltà per la lunga pausa invernale dedicata al mal di schiena, si vede costretto a lasciargli il passo e la bandiera blu.... con gran sportività il buranello accetta il primo risultato "vuoto" nella storia di questa regata. Sergio dimostra, se ce ne fosse bisogno, una volta di più la sua invincibile tenacia. Nelle retrovie, ognuno continua la sua personale sfida con l'avversario, avversari alla sua portata e così Trombetta rimonta l'ormai esausto Maranese a cui la lontananza da Venezia evidentemente non giova troppo. All'arrivo, dopo più di un'ora di voga applausi e complimenti per tutti gli atleti partecipanti, per la loro correttezza e sportività che gli rende tutti vincitori della loro impresa. Arrivederci alla prossima.


I BANDIERATI












La cronaca di Marco Franzato



Già un'altra volta mi é capitato di divertirmi tanto quanto oggi da spettatore di questa ormai classica regata alla valesana organizzata dalla Bucintoro. Qualche anno fà fù la contesa tra Davide Prevedello e Renato Dal mistro "Chinica" per il drappo rosso che,i 10 chilometri della secca tra Sacca Fisola e l'isola della Campana, consegnarono all'esperto nicolotto. Oggi sono stati tre gli attori di un confronto da apnea che hanno reso quantomeno incerto l'esito finale fino all'ultima vogata. La clemenza di Eolo risparmia le 15 mascarete almeno in partenza. Dall'allineamento disposto dai giudici Palmiro Fongher e Giovanni Giusto, sbuca subito la prua del campione in carica "Sustin" tallonato da Vianello ma sembrano farsi strada anche De Pol, Quintavalle, Barrichello, Corso e Trombetta. Dopo una quindicina di minuti sembrano definirsi le gerarchie. Alla Campana Sustin ha un po d'aria su Vianello dal quale De Pol si fa staccare leggermente per una traiettoria maldestra. Più dietro si accende un'altra sfida: Quintavalle è quarto con Barrichello in scia, isolato gira Corso mentre un cedimento improvviso di Tombetta và a creare un trenino di quattro barche con Tronchin, un sorprendente Convilli e Andrea Comin che si aggrega dopo una cavata anticonformista. Lo specialista gradese Peroni, Ravagnan e Willi si attardano per il posizionamento mentre Colombo e la Jane Caporal, unica donna in gara, aprono la sfida per il "Tofeo Bucintoro" (riservato all'ultimo classificato) e chiudono il gruppo. Il ritorno, condizionato da Bora e onde in aumento, vede soffrire proprio chi meno ti aspetti: più che una sofferenza del pompiere (Luca Vianello), abituato ad allenarsi in bacino S. Marco, ho visto una grande rimonta di De Pol. Questi, non solo va a superare Vianello ma a tre quarti regata affianca adirittura Sustin il quale sembra controllare e con un paio di accelerazioni rivendica la sua leadership. Onore ad Ale che gli resta incollato alla poppa fino alla fine. Quintavalle si arrende a Barrichello che si toglie la soddisfazione di dargli un po' di distacco e di soffiargli la bandiera blu. Il risveglio di trombetta paga un ottimo sesto posto a discapito del sorpassato Corso. La classifica finale ci racconta il resto.







LA CLASSIFICA





1 - MAURIZIO ROSSI




2 - ALESSANDRO DE POL




3 - GIANLUCA VIANELLO




4 - SERGIO BARICHELLO




5 - MAURIZIO QUINTAVALLE


6 - ANTONIO TROMBETTA


7 - ALESSANDRO CORSO


8 - FRANCO TRONCHIN


9 - ANDREA COMIN


10 - ANTONIO CONVILLI


11 - CRISTIANO PERONI


12 - ENZO CILIBERTI


13 - TONI RAVAGNAN


14 - GIANNI COLOMBO


15 - JANE CAPORAL



2 commenti:

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Ohi, Massimo, fortuna che domenica Te gavevo domandà de non farme pubblicità!!!

Grazie ancora
Con affetto
Tuo Antonio TROMBETTA