sabato 20 febbraio 2016

METODO DI FORMAZIONE DELLE BATTERIE PER LE QUALIFICAZIONI ALLE REGATE DI VOGA VENETA DEL COMUNE DI VENEZIA: NUOVA PROPOSTA



di Kevin Lucich


Ciao a tutti, intanto ringrazio Massimo per lo spazio offerto. Per chi non mi conosce, io sono un programmatore appassionato di voga alla veneta. Ho iniziato a seguire questo sport come tifoso, prima di mia madre, Maria Memo e poi della mia compagna, Angelica Villegas Alban nonchè dedicandomi alle fotografie delle competizioni.
 
Negli ultimi 2 anni, per curiosità, ho voluto anche seguire il calcolo dei punteggi. Ho creato un programma per computer in grado di calcolare le variazioni dei punti in seguito ad ogni eliminatoria. Questo mi ha portato ad essere in perenne contatto con un cronometrista perché molte volte i punti da loro calcolati non combaciavano con i miei, in quanto ci sono state delle piccolissime e continue variazioni al regolamento (piccoli cavilli) che a volte portavano ad un stravolgimento della parte centrale delle batterie (per centesimi). Proprio la settimana scorsa mi sono accorto di un grave errore (presumo di distrazione): tra l'eliminatoria della Regata Storica e quella di Burano non si è tenuto conto della "soglia del 10%" (per  i meno aggiornati: un regatante non può veder peggiorare il proprio punteggio oltre il 10%), in questo modo il regatante in questione è stato penalizzato per l'eliminatoria di Burano (parliamo di due punti, sappiamo però che a volte la differenza tra più equipaggi può essere anche di pochi decimi).
A me, da programmatore, sorge un piccolo dubbio a riguardo: i punti vengono calcolati come? Con un foglio Excel? Con un programma scritto appositamente? Da qui un altro dubbio: quanto incidono gli errori umani nel calcolo delle batterie? Perché in alcuni casi io, da appassionato, me ne sono accorto, ma quante altre volte potrà esser successo? Questa secondo me è una questione non da poco e sicuramente da risolvere, perché dal mio punto di vista certi errori si potrebbero evitare se affidassimo l’intero calcolo ad un computer.

Per quanto riguarda l’assegnazione dei punti, a mio parere ci sono diversi piccoli accorgimenti che si potrebbero applicare. Un cambiamento che potrebbe essere rilevante nella questione Mao–Ardit a mio parere è questo:
 
- Ad un regatante che non si presenti per un'intera stagione, si potrebbero aggiungere 5 punti (e non 20 come da regolamento corrente), oltre ai 2 punti per ogni eliminatoria (anche questi discutibili, ma ne parlo più avanti); inoltre aumentare il punteggio sempre di 5 punti per i primi 3 anni, dopodiché aggiungere 3 punti per ogni ulteriore anno. Questo non farebbe schizzare i punteggi alle stelle di regatanti che, oggettivamente sono forti e che per un qualunque motivo hanno deciso di prendersi una pausa (anche perché una pausa dalle eliminatorie non necessariamente coincide con una pausa dagli “allenamenti/uscite”, vedi ad esempio una possibile squalifica di un lungo periodo).
 
- Nel caso di ritorno in attività dopo svariati anni, ad un regatante che non avesse mai vogato con il sistema a punti, si potrebbe calcolare un ”punteggio di base” andando a cercare i suoi ultimi 5 risultati ottenuti ed in base al posizionamento ottenuto in eliminatoria, gli si potrebbe dare un punteggio fittizio. Si potrebbe assegnare un corrispettivo di punti, che varia a seconda del numero di batterie. Esempio
 
se la batteria fosse unica
Primo tempo: 10 punti;
Secondo tempo: 15 punti;
Terzo tempo: 20 punti;
…etc.

se le batterie fossero 2
Primo tempo: 10 punti;
Secondo tempo: 20 punti;
Terzo tempo: 30 punti;
…etc.

Poi calcolare la media aritmetica dei risultati ottenuti nelle ultime 5 eliminatorie a cui il regatante ha partecipato e assegnare questo punteggio di base al regatante.

Per fare un esempio pratico: non potendo reperire i risultati di Romina Ardit in internet (ma penso che il comune ce li abbia sicuramente), ipotizzo che nelle sue ultime 5 eliminatorie lei abbia fatto in 4 eliminatorie il primo tempo (quindi poco significativo se in batteria unica o 2 batterie) e ad una eliminatoria il 2 tempo in batteria unica. Dunque calcoliamo: 10+10+10+10+15=55/5=11. Questo sarebbe il punteggio ipotetico dell’epoca di Romina Ardit. Lei è assente dalle eliminatorie dal 2004 (11 anni se si presenta nel 2016) e dunque si dovrebbero aggiungere 39 punti al suo punteggio ipotetico dell’epoca, si ritroverebbe ora con 50 punti (un punteggio a mio avviso più razionale rispetto ai 100 punti che le verrebbero assegnati con il sistema attuale).

Ci sono anche altre piccole modifiche che, assieme ai cronometristi, si potrebbero fare, una per tutte il discorso dei 2 punti per ogni eliminatoria non effettuata, cosa a mio parere del tutto inutile, perché porta a squilibrare le batterie senza alcun motivo. Se un regatante si assenta per una sola eliminatoria, ha poco senso che il suo punteggio venga modificato. Anche il calcolo in se, a mio avviso, non è del tutto corretto, infatti spesso ci si ritrova ad aggiungere punti nonostante ci si sia qualificati (questo ad esempio capitava tra le donne: alcuni equipaggi, pur qualificandosi, aggiungevano punti perché erano in batteria con Schiavon-Ragazzi, che davano lunghi distacchi anche al secondo tempo; al contrario, nell’altra batteria, toglievano punti tutte le regatanti che si qualificavano. Questo portava ad uno squilibrio costante nella formazione delle batterie. E’ vero che un regatante non può peggiorare il suo punteggio del 10%, ma se un regatante ha 30 punti, se ne ritrova 33 e dato che nella formazione delle batterie le regatanti hanno punteggi a volte differenti per solo centesimi, questo, capite che può portare un grave squilibrio nelle formazioni).

Ringrazio tutti quelli che sono arrivati a leggere fin qui. Io metto a disposizione di tutti il mio programma, se può esser utile, in maniera da poterlo modificare assieme a voi, con i vostri suggerimenti e poter concretamente vedere delle simulazioni di batterie, così da poter essere il più realistici possibili e poter creare una formula che rispecchi realmente l’idea di tutti.










8 commenti:

Andrea Rosin ha detto...

Sono d'accordo con Kevin...in più aggiungerei lo"smezzamento" della distanza del percorso delle eliminatorie e per evitare cronometriparimeritocronometriciqei i millesimi al cronometro,questo per risparmiare a tutti interi pomeriggi a malamocco....far risparmiare al comune denaro che potrebbe essere
riinvestito su premi, manutenzione barche,o quasiasi altra cosa. Inoltre, a mio avviso la competizione delľ eliminatorie risulterebbe più avvincente anche per il pubblico presente...dato che sarebbe visibile tutta la competizione. Questo è solo il mio pensiero...

nena ha detto...

Chiaramente, come già avevo detto a kevin, ai tempi ardit le prime entravano "di diritto" senza fare eliminatorie. Quindi sarebbe da riadattare un calcolo del genere, considerando magari i risultati ottenuti in regata al tempo... o comunque in qualche modo...
Per la penalizzazione di 2 punti per mancata partecipazione, da un lato è un "premio per la costanza" per chi partecipa sempre, dall'altro una fregatura per chi ad esempio si ammala... tuttavia è un escamotage per "costringere" i regatanti a classificare tutte le regate in egual modo, e non considerando alcune regate "di serie b" e quindi non parteciparvi (come accadeva con malamocco per le donne dove non c erano premi, o pellestrina perchè a ridosso della storica si temevano richiami). 2 punti sono tanti, e visto che i distacchi sono a centesimi possono falsare le batterie e non di poco.
Vero anche che nel caso mao ardit, se si riconfermassero come 11 anni fa, in una sola eliminatoria risalirebbero la classifica a punti notevolmente...ma questo si potrà vedere solo sul campo a qualifiche fatte. Concordo sulla "eccessiva" penalizzazione per lunga assenza, una via di mezzo tra l'idea di kevin e quella originaria è da valutare.
ciao

Deborah Lonicci ha detto...

Buon giorno! Dopo aver letto il tutto mi sembra una buona idea da prendere in considerazione. Qualcuno dovrebbe sedersi a tavolino e fare qualche prova per vedere se le batterie risultano più "veritiere" e omogenee.

Giovanna Zennaro ha detto...

Bravo Kevin, le proposte, specialmente se fatte con passione e da persone competenti sono sempre una buona cosa. Concordo sul fatto sia opportuno apporre alcuni aggiustamenti all'attuale sistema di formazione delle batterie che, tuttavia, ritengo sia sostanzialmente valido e comunque più oggettivo rispetto al sistema precedente. Convengo anche con Elena sul fatto che un equipaggio molto forte, anche in una sola eliminatoria può risalire di molto la classifica a punti e pertanto sulla necessità di trovare una via di mezzo in modo che si possano avere soluzioni il più possibile condivise.
Per quanto riguarda i vecchi risultati delle batterie e delle regate, per chi volesse curiosare sono ancora on-line: http://vogaveneta.altervista.org/
Ciao

Bregantin gaetano ha detto...

Ciao kevin mi sembra un ottima sistemazione per i punteggi e per i regatanti, ti chiamerò per aver ulteriore informazione a tavolino e una volta per tutte distemare queste disastrose batterie
Grazie

MI E FARIA CUSSI ha detto...

Mi e faria cussi
Na volta quando inisiava ia stagion remiera, se cominciava discuter dei problemi che gaveva ia voga aia veneta. Na volta ia gavevimo col regolamento dee regate, ogni anno ghe ne cambiava uno parchè queo de l’anno prima no andava ben.dopo ghe se sta el periodo dei giudici arbitri e dee commission tecniche,no ne andava ben nianca queo, i giudici i se stai cambiai ia comission no xo nianca se ia ghe se ancora o no, dopo xe parlava dei premi (quei dee caorline ne magna anca e mudande e naltri no ne resta niente) qua i ga ragion !!!!! Siccome che no ghe gera più argomenti a qualchedun ghe se venio in mente de parlar dei punteggi dee eliminatorie
“No i xe giusti, el compiuter no li fa ben ,bisogna farli assieme con un sarveo uman” ,bisogna farli co sistemi de calcoio che no li faseva neanca Archimede Pitagorico
Capisso che xe ghe fusse 100 barche e ze da cavarghene fora 3 xe un conto ,magari gavarissi anca ragion(MA…..)suie seesion ghe xe 20 barche e ghe ne passa 10 no vedo tutti sti calcoi che se da far.
Par amor de dio nol sara perfetto al 100 x100, ma no penso che sia colpa del sistema del punteggio se uno no entra in ruolo. Se se fa fadiga a entrar sue regate ,forse gavemo sbaglia sport,magari a briscoia a scopa o coi scacchi semo mostri e nianca no io savemo.
Scuseme par ia scrittura ma se io scrivo in italian io ese soio una volta invese scritto cussi io ese più volte par capirlo .(o neanca una hhaaa hhaaa hhaaa)
Comunque mi e batterie e faria come che go gia scritto su un commento.
Par Kevin so sicuro de tutta ia to bona fede, e volonta de voer far e robe ben, ma voio darte anca un bon consiglio conosendo el mondo dea voga aia veneta , assa che i xe arangia ,parche xe ti trovi el sistema giusto quei che sta fora sto anno, parche se giusto che no i se quaifica , el prossimo anno i te dise che i se restai fora par colpa de to suggerimenti e bisogna trovar un altro metodo.

Kevinoo ha detto...

Ciao! :-)
Grazie del commento e soprattutto di avermi fatto sorridere di prima mattina! :D
Oggettivamente hai ragione in più punti:
- in primis che "par un motivo o par st'altro ghe sarà sempre qualchedun che no sarà contento";
- ti ga ragion che questo sistema a punti non è, e (molto probabilmente) non sarà mai perfetto al 100%, tuttavia può essere migliorato con l'aiuto di tutti (soprattutto proprio co quei che dixe "go massa punti!" o "no entro perché so sempre su na batteria difficile").
Grassie anca del consiglio finale, tuttavia o fasso par na moral, proprio perché anca mi negli ultimi tempi dixevo (a bassa voxe) "sta roba no funsiona": allora go vantá me so rimbocá e maneghe e me so messo a controllar del perché o par cossa; ma da solo, secondo mi, no podaró mai rivar a una conclusion, me serve na man (come dixevo prima) de quei a cui questo metodo no ghe piase.
Finisso dandote ragion anca sul fatto che scriver in diaetto obbliga a gente a eserlo più volte! ahahahaha!!! :D
Sicuramente se incontraremo in giro, nuovamente grassie del to tempo e dee to parole: ciao vecio! :))))

MI E FARIA CUSSI ha detto...

Mi e faria cussi
Esendo sti comenti me ze venio in mente naltra roba riguardo el sistema dee batterie equiibrae al 100x100 che a quasi tutti ghe andaria ben.
Ma na volta entrai in ruolo con un sistema perfetto cossa xe che femo quando che se presentemo al cordin par sorteggiar i numeri de acqua??? Qua ne va ben ia fortuna e ia sorte ia giustizia no ne interessa più?? Quei che ze entrai par miracoio cossa disei ????
Chissa che ne toca un bon numero de acqua aia faccia de chi che ne ga da na bastonada in seesion. Quindi mi diria che visto che semo drio darse da far parchè e robe sia giuste, vardemo se se pol a metter posto anca sta roba qua, anca se so sicuro che l’argomento ghe piase a pochi e no ghe interessa a nessun . Quante volte succede che ghe se barche più meritevoi de altre che se trova in drio par el numero de acqua sfavorio??? Su sto tema qua no go mai sentio nessun parlar e preocuparse.Parche nea voga aia veneta regna el motto “” MORTE TUA VITA MIA””.