lunedì 22 febbraio 2016

FESTA DEI REGATANTI AL GRASPO DE UA: GIOVEDI' 18 FEBBRAIO 2016







 
di Massimo Veronese
E' stata una bellissima festa giovedì scorso "Al graspo de ùa"! Voluta e organizzata dal presidente di Assoregatanti Gaetano Bregantin, allo scopo di rinsaldare i rapporti di collaborazione del gruppo che rappresenta con  Alessandro Mazzetto, proprietario del noto ristorante.  E' notoria la grande passione per Venezia e per la voga veneta in particolare che l'imprenditore trevisano coltiva nel suo intimo. Passione che nell'arco dell'ultimo decennio si è materializzata con innovazioni concrete ed aiuti economici alle remiere oltre che per le regate comunali. Sua ad esempio l'idea di celebrare il rito delle premiazioni di ogni competizione a terra piuttosto che fugacemente nel pontone della giuria, dove pochi fortunati in barca potevano applaudire le gesta dei loro beniamini bandiearti. Per questo ha fatto costruire e messo a disposizione dell'ufficio regate un podio degno dei riconoscimenti olimpici e procurato il classico magnum di prosecco che il primo classificato stappa innaffiando i presenti! Nella stagione passata, probabilmente a causa della "maretta" conseguente al passaggio dell'amministrazione cittadina dallo stato di commissariamento a quello conseguente all'elezione del nuovo sindaco e relative nomine, Alessandro è stato sconvenientemente e irriguardosamente lasciato nel dimenticatoio; fatto che sicuramente non gli avrà tolto il sonno ma procurato un certo senso di sgomento, incredulità e ingratitudine, si. Per questi motivi Gaetano Bregantin ha voluto prendere la parola nel bel mezzo del banchetto e scusarsi formalmente con l'amico "campagnolo"! Tutto a posto quindi, con la stagione 2016 riprenderà il rapporto tra voga veneta e "Graspo de ua". Alla cena erano presenti una ventina di regatanti oltre ai gia citati: Loris Tagliapietra, Renatino e Roberto Busetto, Fabio Barzaghi e Roberto Angelin, Rudy Vignotto, Luca Ballarin, Luca "Muzato" Quintavalle, Maurizio Rossi "Sustin" e Alvise D'Este, Alessandro Secco "Patatina", Alessandro De Poli "Pastazuta", Andrea Ortica, Fabio Zane oltre a Gianni Busetto, al direttore del ristorante e a chi vi scrive. Anedotti, ricordi e propositi assieme alle prelibatezze gastronomiche sono state il menù della serata, ma anche impressioni sul perfezionamento del sistema di composizione delle batterie per la qualificazione alle varie regate, proposto da Kevin Lucich, argomento che và per la maggiore, di questi tempi, negli ambienti frequentati da regatanti ed appassionati.


Nessun commento: