mercoledì 4 gennaio 2012

34^ EDIZIONE REGATA DE LE BEFANE: VENERDI' 6 GENNAIO 2012


CLICCA SULLA LOCANDINA PER INGRANDIRLA





IL LIBRO D'ORO






LA MARANTEGA IN CARICA

GIANNI COLOMBO "TIMBRO"





GLI SFIDANTI DELL'EDIZIONE 2012
DA SINISTRA A DESTRA


GIOVANNI ROSSI "SPECENE'"

ALESSANDRO SPEZZILE "SPIN"

ROBERTO PALMARIN "PRINCIPE"

AGOSTINO CONTE "EL FOCA"
















IL PROGRAMMA


Ore 8:00
Ritrovo presso i cantieri della Reale Società Canottieri Bucintoro 1882 per la vestizione delle befane


Ore 9:00
Sorteggio delle imbarcazioni


Ore 9:30
Partenza degli equipaggi per il Canal Grande


Ore 10:00
Rialto - Riva del Vin
Inizio concerto di musiche veneziane eseguite dal Coro Serenissima


Ore 10:30
Esposizione della calza gigante sul Ponte di Rialto - Lancio delle caramelle - Foto e “festa” per i bambini con le Befane. Tè, cioccolato, vin brulè, galani per tutti con le Donne in Rosa Estrazione dei numeri d’acqua


Ore 11:00
Allineamento delle imbarcazioni in gara davanti a Palazzo Balbi della Regione Veneto


Ore 11:15
Arrivo dei concorrenti al Ponte di Rialto


Ore 11:45
Rialto – Riva del Vin
Incoronazione della “Befana 2012” - Premiazione dei concorrenti


Ore 13:00
Cantiere Reale Società Canottieri Bucintoro 1882 - Magazzino “Gardini”
Festeggiamenti per i partecipanti alla Regata riservati a soci ed invitati.





IL SALUTO DEL PRESIDENTE DELLA REALE SOCIETA' CANOTTIERI BUCINTORO


LUCIA DIGLIO

Saluto del Presidente Tenere agganciata la società al futuro e farne una grande protagonista è l’ambizione che, da tempo, stiamo coltivando. Testimoniare la continuità della missione della Reale Società Canottieri Bucintoro 1882, votata a mantenere e a portare nel futuro le tradizioni e le passioni sportive che ne hanno fatto la storia gloriosa. Una sfida non facile, ma sostenuta dalla volontà e dall’orgoglio di essere parte integrante di un grande e unico laboratorio proiettato al futuro quale è oggi Venezia con le sue tradizioni, la sua arte, la sua cultura, la sua laguna, le sue acque. Ecco il 2012 ed ecco la tradizionale Regata delle Befane, una gioiosa finestra che Bucintoro continua ad aprire al mondo intero sulla coreografia di un magico scorcio di Canal Grande. E subito, in questo contesto, mi onoro di firmare una altra ‘rinnovata finestra’ sul mondo, che darà come di consueto spazio agli eventi di sport e di tradizione della città, ma che, da questa nuova edizione che prende nome ‘Venezia 2012 sport & culture’, vuole ancor più testimoniare e raccontare gli eventi che hanno visto la Bucintoro protagonista nel suo percorso verso il futuro. E vorremmo farla diventare sempre più anche una nostra vetrina nella quale esporre con un pizzico di orgoglio quelli che consideriamo i ‘nostri gioielli’. E’ così che già da ora trovano più spazio eventi e progetti che rappresentano le anime e i leitmotiv trainanti di Bucintoro nel segno di sport e cultura: la voga amatoriale, l’agonismo, gli eventi e le grandi mostre, le grandi sfide sportive, la solidarietà. Quello che se n'è appena andato, è stato un anno intenso, un anno proiettato in quel futuro in cui crediamo, perché futuro sono i nostri legni sociali che ogni giorno sfidano il moto ondoso; le nostre maranteghe che testimoniano con passione inveterata una tradizione; le grandi mostre di Art&salE-Bucintoro Cultura che ormai si susseguono senza soluzione di continuità, aprendo alla città e al mondo il prestigio dei nostri saloni nel kilometro della cultura; le nostre Pink Lioness che ormai portano in giro per l’Italia, non solo a Venezia, la loro gioia di vivere e le loro pagaie con i nostri colori; Rowing & Paddling Sports Academy, la nostra scuola di voga per giovanissimi; le grandi imprese e i raid dei nostri campioni della canoa di lunga distanza; futuro è il nuovo legno sociale appena varato, la stupenda gondola da regata a nome Alba. L’entusiasmo e la convinzione che ci animano, ma anche la soddisfazione che ci gratifica, saranno sprone per continuare a essere protagonisti di questo futuro. Mi piace di ringraziare tutti coloro che hanno contribuito e contribuiscono a tutto questo. Mi piace di ringraziare quanti hanno voluto onorarci con la loro disponibilità e collaborazione, in particolare le Autorità istituzionali che mai ci hanno fatto mancare il loro appoggio. Ma anche Elena Bianchetto per le bandiere “di famiglia” per premiare i vincitori e Nicola Moretti per le sue “chicche” in vetro di Murano che celebrano l’evento. Mi piace di ringraziare ancora, per il tangibile sostegno che hanno voluto riservarci, il Gruppo Rubelli, il Banco San Marco, il Consorzio Venezia Nuova e la società di brokeraggio assicurativo Barbieri Broker, insieme con tutti i nostri fedeli inserzionisti. Lucia Diglio Presidente Reale Società Canottieri Bucintoro 1882



IL LIBRO D'ORO








Nessun commento: