martedì 11 ottobre 2011

REGATA "MI E TI": SABATO 15 OTTOBRE - 0RE 16:30






di Massimo Veronese

La regola della Regata "Mi & Ti" è quella già sperimentata lo scorso anno in una regata femminile alla Canottieri Cannaregio e sabato verrà replicata da Vogaepara Burano. A metà percorso obbligo per gli equipaggi di invertire i ruoli: il poppiere si cimenterà a prora e viceversa...come faranno Juri e "Lupociccio" con l'altezza delle forcole? Smile! Non vinceranno i più forti ma i più duttili. La regata metterà in evidenza la polivalenza degli atleti, un pò come succede per una gara di "combinata" per lo sci alpino. Saranno presenti all'evento molti tra i partecipanti delle regate comunali categoria giovanissimi e vorrei rimarcare lo spirito di amicizia che regna tra di loro. In barba a campanili e gelosie infatti, i regatanti provengono dalle più disparate Società remiere della laguna: Canottieri Giudecca, Cannaregio, Sant'Erasmo, Treporti e naturalmente, Burano. La partenza è prevista per le 16:00 dal "bocaetto" , si procederà verso l'imbarcadero di Burano, giro del palo all'altezza di Sant'Antonio "a premando", entrata per Terranova ed arrivo in Remiera Vogaepara Burano. La giuria formata da Erika Zane e Marco Bon, sarà presieduta da Graziano seno "lalo". Il ritrovo per gli atleti è previsto per le 16:00.



GLI EQUIPAGGI IN GARA



1 BIANCO - QUINTAVALLE JURI - NARDIN ALVISE

2 CANARIN - MOLIN DEBORA - BARBARO ANNA


3 VIOLA - VEDOVA FILIPPO - D'ESTE ALVISE

4 CELESTE - DE SPIRT CHRISTIAN - SCARPA BEATRICE

5 ROSSI - QUINTAVALLE MATTIA - SALVADORI DAVIDE


6 VERDE - GOATTIN LUCA - CARRETTIN ALESSANDRO

7 ARANCIO - DEI ROSSI MARCO - BACCIOLO VITTORIO


8 ROSA - TAGLIAPIETRA GIULIA - TAGLIAPIETRA MAGDA


9 MARRON - ZANELLA DENNIS - ROSADA ANDREA


RV - RISERVA - ZANE MATTEO - BON ANDREA


RV - RISERVA - COSTANTINI SIMONE - BUSETTO FEDERICO


RV - RISERVA - DEI ROSSI VERONICA - ZANE MARCO



7 commenti:

Ivano Dei Rossi ha detto...

Nel 2003 la Remiera Vogaepara Burano ha già sperimentato una regata di questo tipo, pertanto molto tempo prima della regata sperimentale della Canottieri Cannaregio

Elkenia ha detto...

Vedi Ivano, col tuo commento hai voluto vantare qualcosa che hai fatto prima di altri...ti vol che te batèmo e man? Ti vol anca chel famoso premio de oro? Ciapa te dago tutto!!!...ed hai tralasciato un passaggio come questo:

"SARANNO PRESENTI ALL'EVENTO MOLTI TRA I PARTECIPANTI DELLE REGATE COMUNALI CATEGORIA GIOVANISSIMI E VORREI RIMARCARE LO SPIRITO DI AMICIZIA CHE REGNA TRA DI LORO. IN BARBA A CAMPANILI E GELOSIE INFATTI, I REGATANTI PROVENGONO DALLE PIÙ DISPARATE SOCIETÀ REMIERE DELLA LAGUNA: CANOTTIERI GIUDECCA, CANNAREGIO, SANT'ERASMO, TREPORTI E NATURALMENTE, BURANO".

Queste non sono parole di circostanza ma lo spirito reale che regna tra i ragazzi che io svariate volte ho potuto constatare di persona...juventus docet!!!

Stame ben

massimo veronese

Ivano Dei Rossi ha detto...

Premetto che, l'animus del mio commento era quello di porre all'evidenza di tutti coloro che frequentano il mondo della voga alla veneta o che si apprestano in tal senso, che già da prima della data da Lei indiacata, altre remiere, nello specifico quella di Burano, coglievano l’importanza e l’attenzione di coinvolgere i “giovani” a tale disciplina, realizzando, in via sperimentale, delle regate.
Purtroppo, ma voglio immaginare si tratti solo di una Sua “mala interpretazione”, ancora una volta, si cerca di instillare, anche in questo bellissimo mondo, qual è quello della voga alla veneta, tra l’altro particolarità di questo nostro stupendo territorio, CAMPANILISMI e VANITA’ che purtroppo e spiacevolmente notiamo in altri sport e che appartengono SOLO agli “uomini”.
Pongo altresì all’attenzione di coloro che La leggono, che la remiera di Burano “voga e para”, non risulta essere di proprietà dello scrivente e che lo scrivente ha scritto in nome proprio con l’unica finalità, e mi ripeto, di porre in evidenza l’attenzione che le remiere hanno dell’attività e della promozione della voga nei confronti dei giovanissimi.
Mi sarei aspettato, invece di un attacco, nemmeno velato…, una qualsivoglia forma di adesione all’evidenza che già da prima di quanto da Lei evidenziato, veniva posta attenzione ai giovani con riferimento alla voga.
Considerando che non risulta rientrare nelle abitudini dello scrivente polemizzare e nemmeno effettuare attacchi a chicchesia, ma solo promuovere la voga alla veneta, soprattutto tra i giovani, voglio chiudere questo intervento ponendo all’attenzione di tutti i simpatizzanti o frequentanti tale sport, di “ evitare comportamenti che, invece di unire tutti noi vogatori, ci dividano fin da quando ci affacciamo a tale stupenda pratica sportiva”.
Poi….visto che è nelle Sue disponibilità un PREMIO D’ORO….. potrebbe dimostrare la Sua signorilità…..ed amore per la voga alla veneta…..ponendolo a disposizione di coloro che vinceranno la regata di sabato….se invece così non è….di parole al vento ne sono pieni pure i canali.
Buone vogate a tutti.

Ivano Dei Rossi

Giucas Casella ha detto...

altre miserie...

Elkenia ha detto...

Ivano, se sei la bella persona che conosco io,leale avversario di tante regate amatoriali con il quale mi son stretto la mano e baciato alla fine di ogni sfida, ti prego di non darmi del lei...ghe mancaria! Non era un attacco ma uno "stop di petto". Penso ti sia lasciato andare in un eccesso di campanilismo che tu poi condanni. Come fai a contradirti in questo modo?..."PERTANTO molto tempo prima della regata sperimentale della Canottieri Cannaregio"...come di chiama questo? "Eo gò dito e dopo smentisso"? Di parole al vento sono piene i canali si ma siccome parli anche di promozione della voga veneta mi sento di dire che di parole, fatti ed informazioni ne sia pieno anche il sito che tengo vivo giorno per giorno inserendo notizie di qualsiasi remiera anzi, 99% di tutti, 1% della mia...campanilismo o promozione della nostra passione? Con vogaepara poi c'è un feeling particolare e se sei quella persona che credo sai bene come ogni anno Casteo e Burano si incontrino a metà strada per fare due vogate assieme, per dire due preghiere assieme davanti al capitelo di "Canal tresso" e consumare qualche zuppiera di pasta e fagioli assieme...per scambiarci i sinceri auguri di Buon Natale! Và ben, un caro saluto comunque! E se sei l'Ivano che penso io...assa che te daga del ti!!!

massimo veronese

Ivano Dei Rossi ha detto...

Caro Massimo…..anche queste nostre esternazioni, dimostrano quanto entrambi amiamo la voga alla veneta e soprattutto quanto crediamo all’attività che le remiere svolgono in particolar modo con i giovani affinchè si appassionino a questo fantastico sport che dalla nostra civiltà veneziana è stato partorito.
Sempre ci daremo del “Ti…” e spero che ancora per molti anni il “Signore” che sopra a tutti noi stà, ci permetta di ritrovarci a regatare ed a mangiare assieme parlando di chi “ha girato bene il paleto” o di “chi andava stagando o premando”.
Viva la voga alla veneta, viva le remiere, viva ai giovani che vogano o decidono di imparare a vogare e soprattutto un grazie a chi come te….investe nei giovani.

Ivano Dei Rossi

Elkenia ha detto...

...investe nei giovani....COME NOI...hahahahahahah!!!!!!!!!1 de n'à volta!!!Ciao Ivano, stame ben e grazie!