mercoledì 7 settembre 2011

SEGNALAZIONE DI FURTO

Il furto di un oggetto personale, spece se dono di una cara persona che vedeva in te qualcosa di speciale, è una cosa che reca sconforto ed al di là del valore economico dello stesso oggetto, è un fatto che amareggia parecchio. Un grande regatante del passato, convinto che Davide Prevedello avesse avuto la possibilità di far bene alla Regata di Murano, per convincerlo a provarci si presentò con la sua particolare forcola per la voga su gondole ad un remo che tante bandiere gli aveva fatto conquistare. "Tieni Davide, devi provarci, ti permetterà di vogare al meglio e ti porterà fortuna come ha fatto con me". Quella forcola ora è sparita nel nulla e dobbiamo aiutarlo a ritrovarla. Lo facciamo pubblicando le accorate parole della sua mail e chissà che non riusciamo nel farla tornare al suo posto. Buona fortuna caro Davide!


Ciao Massimo , oggi non ho voluto parlarne con te di persona del problema in oggetto ma ti devo chiedere una cortesia e un aiuto. Dopo una ventina di allenamenti presso una sede diversa dalla Canottieri Giudecca, siamo andati alla Canottieri Giudecca dove sono socio da sempre a vogare in gondola per allenarci per Burano. Mi sono accorto che la mia forcola da gondola ad un remo che mi ha accompagnato a vogare per otto edizioni della regata di Murano e che e sempre stata davanti al mio armadietto, è sparita. Al di à del valore economico tra l’altro non indifferente, ho un legame affettivo con quell’oggetto che mi fu donato da una persona che oggi non c’è più invitandomi a provare a suo tempo a vogare alla regata di Murano. Pur ad anni alterni quell’oggetto ha rappresentato per mè la forza e lo spirito di continuare a fare agonismo nonostante tutte le varie vicissitudini che anche tù conosci. Ora è come se di avessero trafitto nei sentimenti che provo per quella persona che mi regalò quell’oggetto e cerco in tutti i modi di provare a recuperarla, pertanto ti chiedo se gentilmente puoi pubblicare un annuncio sul tuo sito in modo che magari possa essere letto anche da chi ha messo le mani volontariamente o semplicemente per andare a fare una vogata senza chiedere e magari non ha il coraggio di riporla da dove l’ha presa. Una prova di disonesta nei confronti del modo della voga più che un mero furto per motivi economici. Spero tanto di ritrovarla e ti chiedo gentilmente di aiutarmi viste le visite del tuo meraviglioso sito.


Davide Prevedello

Nessun commento: