domenica 18 settembre 2011

REGATA DI BURANO: DOMENICA 18 SETTEMBRE 2011

UOMINI SU GONDOLE A DUE REMI



di Maurizio Quintavalle


Dopo la regata dei giovani caratterizzata da un forte vento e la regata delle donne si presentano al cordino le gondole. La sorte mette di nuovo vicini D'Este-Redolfi Tezzat ed i "Vignottini" a centro canale con acqua in fase calante. Al "Bocaletto" l'arancio di D'Este ed il marron dei cugini Vignotto girano appaiati. Il rosso dei fratelli Roberto e Renatino Busetto, sorpresona di Burano 2011, tallonano con mezza lunghezza di svantaggio. A seguire il viola di Franco "strigheta" e Luca Ballarin ed ancora Vito Redolfi Tezzat-"patatina" con la rosa e "ciaceti"-"sustin" col celeste. Chiudon i ranghi bianco, verde e canarin ovvero, Zane-"pastazuta", Angelin-Barzaghi e Pagan-Seno. Grande azione del celeste che approcciano il primo giro del palo superando il rosa di Vito. Voltacanale: arancio, marron, rosso, viola, celeste, rosa, bianco, verde e canarin! Colpo di scena: la gondola di D'Este si capovolge ed i due occupanti, finiti in acqua, vengono subito soccorsi da Igor e Rudy Vignotto. Tutte le altre gondole continuano la regata come non fosse successo nulla. I campioni di Sant'Erasmo ripartono con un svantaggio di 300 metri, dopo aver consegnato i naufraghi alle barche venute nel frattempo in soccorso. Cominciano una rimonta che sà di portentoso recuperando barca su barca fino a mettersi in odor di bandiera. I fratelli Busetto fanno il percorso regolare andando a girare il secondo paletto a Torcello e tornando al pontile d'arrivo. Tutti gli altri vengono fermati al primo passaggio a Burano. I giudici decidono per dare per conclusa la gara al paletto di Treporti e decretano come ordine d'arrivo quello fissato in quel momento, previa la squalifica di Rudy ed Igor. Questa decisione fa inasprire gli animi di tutti i regatanti, e porta all'esasperazione in particolare quelli dei fratelli Busetto che pretendono la bandiera rossa anche perchè li hanno lasciati continuare in solitaria senza che alcuna barca di giuria andasse ad avvisarli della sospensione.




LA CLASSIFICA



7 - ARANCIO: REDOLFI TEZZAT IVO - D'ESTE GIAMPAOLO



5 - ROSSO: BUSETTO ROBERTO - BUSETTO RENATO



3 - VIOLA: DEI ROSSI FRANCO - BALLARIN LUCA



4 - CELESTE: TAGLIAPIETRA STEFANO - ROSSI MAURIZIO



1 - BIANCO: ZANE FABIO - DE POLI ALESSANDRO





8 - ROSA: SECCO ANDREA - REDOLFI TEZZAT VITO





6 - VERDE: ANGELIN ROBERTO - BARZAGHI FABIO





2 - CANARIN: PAGAN GIULIANO - SENO DIEGO



SQUALIFICATI

9 - MARRON: VIGNOTTO RUDY - VIGNOTTO IGOR




DONNE SU MASCARETE A DUE REMI




di Elena Almansi


Regata delle donne caratterizzata, così come quella dei giovanissimi, da un forte vento. Partenza brillante del marron seguito dal celeste, bianco, rosa e rosso, che tirano la regata. Giunte in prossimità del "bocaleto", poco prima del palo di testa, le barche rosa e marron spariscono tra le barche a motore dei tifosi: dopuno scontro, aiutate dal vento, erano finite in secca. Sono i seguiuto rientrate, dopo un paio di bricole e nelle ultime posizioni. Il paleto, formato da un unica boa blu, viene doppiato per prima da Schiavon-Regazzai, seguite da Scaramuzza-Scarpa e da Zancan-Nordio. La lotta per la quarta bandiera si fa incandescente quando le sorelle Tosi cominciano ad alzare le mani nel tentativo di attirare l'attenzione della per presunte scorrettezze dell'equipaggio Nardo-Vianello che stava tentando l'attacco al campo. Nel frattempo Maika Busato e Romina Catanzaro tornano sotto e, grazie ad un taglio coraggioso, manovra peculiare per Maika, si presenta all arrivo appaiata al rosso, e guadagna una bandiera blu.

LA CLASSIFICA


1 BIANCO - LUISELLA SCHIAVON - RAGAZZI GIORGIA


4 CELESTE - SCARAMUZZA SILVIA - DEBORA SCARPA


2 CANARIN - ZANCAN MAELA NORDIO ELISABETTA


9 MARRON - BUSATO MAIKA - CATANZARO ROMINA


3 VIOLA - NARDO ROSSANA - VIANELLO MARTINA


5 ROSSO - TOSI ELENA - TOSI VALENTINA



8 ROSA - TAGLIAPIETRA GIULIA - ZANE ERIKA



6 VERDE - CIMAROSTO NAUSICAA - CURTO CHIARA


7 ARANCIO - CAROLINE BARRAY - BROTTO FRANCESCA






GIOVANISSIMI SU PUPPARINI A DUE REMI


di Claudio Carrettin


I pupparini dei giovani si portano al cordino mentre alle loro spalle il cielo si fa sempre più nero.
Al colpo di pistola il verde della coppia Salvadori-Carrettin favorito dal buon numero d'acqua (2) sembra poter prevalere ma all'esterno rinvengono prepotentemente l' arancio dei forti pellestrinotti Ballarin-Rosada e il canarin di Quintavalle-Zanella. Perdono contatto intanto il marrone dei giovanissimi Peditto-Vianello ed il rosa di Rosada-Zennaro. Dopo la curva del "Bocaleto", punto cardine della regata, un fortissimo vento investe le imbarcazioni frontalmente che passano in questo ordine: arancione, canarin, verde, bianco con all'esterno viola e rosso, più staccato il celeste e a chiudere marron e rosa. Dopo la curva l'arancio va verso le boe a "stagando" portando così il canarin, che si trovava con la prua all'interno, fuori dal campo di regata. Il verde che seguiva, per non danneggiare gli avversari ferma la propria imbarcazione, si porta a "premando" e continua la sua gara. Il canarin nel mentre continua a vogare al di là delle boe e la giuria lo squalifica. I gabbati della Storica si precludono in tal modo la possibilità di lavare l'onta subita quindici giorni orsono. L'arancio di Ballarin-Rosada nel frattempo mette in magazzino trenta metri di vantaggio nei confronti di un verde che non si dà mai per vinto e comincia una lenta ma inesorabile rimonta che lo porta ad agganciare la poppa degli avversari già al giro del paletto. La lotta per il terzo posto vede prevalere il bianco di Zane Bacciolo sul rosso di Ghigi-Peron. Dopo il giro del palo i giudecchini partono all'attacco ed affiancano i pellestrinotti. Questi grattano sul fondo del serbatoio energetico trovando la forza di reagire e mantenere una prua di vantaggio. Salvadori non ci stà, qualche palata di recupero e comincia a squotere l'orgoglio di Carrettin. Insistono i due e si riportano alla pari, affiancano nuovamente gli avversari ed è con un entusiasmante testa a testa che si arriva al traguardo dove l'arancio trova ancora il guizzo per agguantare l'ennesima bandiera rossa della loro trionfale stagione: bravi ragazzi! Oggi sarebbero state necessarie 4 bandiere rosse! Non è il commento di un cronista di parte, ma quello che ha detto il papà di uno dei vincitori ed io non posso che sottoscrivere.



LA CLASSIFICA




7 - ARANCIO: BALLARIN NICOLA - ROSADA ANDREA





6 - VERDE
: SALVADORI DAVIDE - CARRETTIN ALESSANDRO






1 - BIANCO:ZANE MATTEO - BACCIOLO VITTORIO






5 - ROSSO
: GHIGI LEONARDO - PERON ALESSANDRO






4 - CELESTE
: COSTANTINI SIMONE - BALLARIN FRANCESCO






3 - VIOLA: BALLARIN ROBERTO - VIANELLO DAVIDE





8 - ROSA: ROSADA FABIO - ZENNARO DANIELE





RITIRATI


9 - MARRON
: PEDITTO DAVIDE - VIANELLO ALESSANDRO



SQUALIFICATI


2 - CANARIN
: QUINTAVALLE MATTIA - ZANELLA DENIS


31 commenti:

Anonimo ha detto...

Andate a vedere la foto del giro del palo e traetene le vostre conclusioni!

Anonimo ha detto...

Andate a vedere la foto del giro del palo e traetene le vostre conclusioni!

Anonimo ha detto...

guardate la foto emblematica sul sito remiera treporti!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

guardate la foto emblematica sul sito remiera treporti!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

kenia sei di parte!

Elkenia ha detto...

Anonimo vile e libidinoso...spiegami xchè?

A modo mio ha detto...

Ah... però! Ho letto qualcosa sul blog della Canottieri Treporti, aspetto la cronaca anche qui e comunque non avendo visto nulla dal vero non mi posso esprimere. Per il momento dico solo che episodi come questi alimentano tutte le mie perplessità sul mondo della voga veneta. Cambiano giudici, cambiano i regolamenti, forse cambiano anche i regatanti ma il risultato è sempre lo stesso; lo dico con un po' di rassegnazione.

A modo mo, tuo, suo e vostro ha detto...

Kenya, no stame dir che no ti sa come xe andada a regata dee gondoe visto che sia a elena almansi che carretttin i la gha vista più che ben! Chi ti credi de tor in giro?Te vedarìa ben o giudice dee regate o membro dea commission de disciplina. Ti gha tute e carte in regoea per entrar sensa far corsi e domande (basta el to schieramento da tifoso)! Se ti vol darte all'ippica te porto un bel cavalo a dondoeo, penso che no te resta altro! Cambighe nome al sito, ti fa più bèa figura! Te stimo parchè ti xe imparzial! Te dirò de più: gho notà che a pinocchio quando chel diseva e busie ghe creseva el naso.............! No sarà miga stessa roba par ti!

Matteo B ha detto...

Qualcuno mi può spiegare perkè la regata non è stata fermata subito al giro del palo ma solo quando il sig. Tezzat a bordo di un imbarcazione a motore si e avvicinato alla 1° barca di giuria che si trovava quasi a burano?sarà mica andato a piangere? o raccontare le sue solite fesserie? Grandi fratelli BUSETTO il 1° e tutto vostro!!!!!!

Elkenia ha detto...

Caro el mio bel a modo suo, tuo e de chi che ti vol...elkenia si chiama massimo veronese e mostra sempre la sua faccia col naso grande dalla nascita... al contrario di un omettino piccolo piccolo che si nasconde dietro l'anonimato e la faccia non la mostra!!! Mandami una tua mail a masvero@hotmail.com che ti dò il mio cellulare così potrai chiamarmi, potremo trovarci e dirci quello che vogliamo in "musana". Se penso che sto perdendo il mio tempo anche per gente come te che affibia epiteti e sospetti verso persone ipotizzando le proprie verità mi vien voglia di lasciar perdere tutto quello che sto facendo. Dici che sono di parte solo perchè tifo x qualcuno piuttosto che per un'altro. E non ho scritto nulla!!! Ho solo messo le classifiche e pubblicato le cazzate che scrivi tu. Non dovrei giustificarmi con te dicendo che io oggi ho lavorato fino alle nove di sera "cicando" come una bestia x non aver potuto assistere alla regata. Ci sono tre Monsellato blu che seguono usualmente le regate. Uno è del mio amico Ciano, uno di un signore di Sant'erasmo ed il mio...hai visto quest'ultimo oggi per caso? Mi son preso la briga di trovare tre persone in grado di scrivere due parole di cronaca per i tanti amici (oggi 801)che seguono il blog remiera casteo e che apprezzano invece di giudicare con cattiveria. Di una cosa sono certo. Le tue parole sono rigonfie di vuoto, invidia, astio...ma quanto se che ti ze drio cicar? ma quanta rabia te fasso? E perchè? Vedrai che massimo veronese nelle prossime ore ti stupirà facendoti vedere che non è di parte. Nel frattempo continua a rosicare anche se spero di essere contattato da te per farti rimangiare quello che hai scritto ed io ho reso pubblico perchè penso che il diritto di opinione sia tale anche per gli stupidi.

massimo veronese

quei de treporti ha detto...

Chi perde il suo tempo per aggiornare i blog, come appunto Massimo, non merita accuse anonime! Ha ragione se si offende... E poi non si capisce dove sia di parte, ha solo riportato la classifica e alcune cronache senza nemmeno dire la sua.

Anonimo ha detto...

Mi sembra di essere tornata ai commenti sul sito di remi in forcola.... Tutte cAttiverie su d'este - tezzat x valorizzare i "cuginetti"
Fortunatamente Nn e' successo niente a Giampaolo e Ivo ieri cadendo in acqua e questo e' la cosa più importante.
Ieri il marrone ha tentato ( e c'è riuscito) di proposito di far cadere Ivo!
Nn e' la prima volta.. Anzi se Nn lo fanno ci sembra strano!
Sono disonesti x genetica e andrebbero formattati e rieducati ... Sarebbe l'unica speranza!
X il momento sono il disonore della voga!

PER ANONIMO DELLE 13:45 ha detto...

per tua conoscenza spero che sappi chi e il sig. tezzat il più scorretto regatante di tutti i tempi fortunatamente in copia con il gigantino non è più così

Alessandro ha detto...

Ma come vi permettete di criticare Massimo dopo tutte quello che fa?? Come può essere di parte se non ha fatto altro che pubblicare cronache non scritte da lui? Se pensate di essere tanto superiori scrivete voi un bell'articolo, perdete voi il vostro tempo gratuitamente, provate una nuova sensazione nella vostra vita, sentitevi utili.. Inoltre offese gratuite e da anonimo sono una vigliaccata infinita, dovete solo vergognarvi.. Grande Massimo continua così, se la voga continua ad esistere è anche merito tuo.

A modo mio ha detto...

Chissà come saranno realmente andate le cose. Io me lo chiedo perché con certi commenti inappropriati si perde il senso della notizia.
Mi piace il commento a chiusura della notizia data da Maurizio Quintavalle -"Questa decisione fa inasprire gli animi di tutti i regatanti"- perché riassume bene cosa ha provocato questa decisione data con o senza ragione (sinceramente non mi importa).
Solo quando si saranno chiariti i fatti e i retroscena allora ognuno di noi potrà farsi la sua idea.
E aggiungo che è proprio il clima di agonismo violento fra regatanti e tifoserie/simpatizzanti espresso in alcuni dei commenti precedenti che danneggia il mondo della voga, danneggia l'immagine della nostra città.
Sulla critica a Massimo Veronese credo sia priva di fondamento in quanto sul blog da lui gestito viene dato spazio a tutti, ma proprio a tutti. E magari non tutti saranno d'accordo con lui, o non a tutti piacerà il suo modo di scrivere, però bisogna dare atto della grande passione e del grande sforzo che quotidianamente profonde per mantenere vivo e attivo il blog. Non è cosa facile da mantenere nel tempo!

Anonimo ha detto...

Ricordo ai lettori che la Regata di Burano fosse continuata regolarmente fino all'arrivo,le imbarcazioni sarebbero rimaste tali: 1° ARANCIO,
2°MARRON, 3°ROSSO, 4° VIOLA,si
ringraziano i cugini Vignotto per aver rovinato l'ultima Regata della stagione..grazie !!!!

Berto SCHIENA ha detto...

caro massimo veronese c'e' una foto sul sito della remiera treporti che dice tutto .....prendila e pubblicala e lascia che la gente giudichi .........oggi avete tolto dalla prima pagina il commento di renatino ......forse era troppo a favore dei vignotto era meglio toglierlo subito ..........un po' di ragione a modo mio suo ......ce l'ha ........ricordo che l'altro anno su questo sito c'era gia dopo mezza giornata il video con i commenti di parte d'este redelfi .......prendi quellq foto e mettila sul tuo sito piu' in grande possibile ,contribuirebbe a sedare gli animi e a far capire alla gente che ieri gridava assassini ai vignotto che forse la verita non sta ' tutta da una parte .......

Anonimo ha detto...

caro berto ci sono book di foto che ritraggono l'abbordaggio di ieri!!!
e comunque e' meglio che nn parli tanto dell'anno remiero 2010..... no sta' sveiar morti che dorme!!!!

Anonimo ha detto...

ieri appena si sono capovolti tezzat e d'este una drifiting stracolmo di persone di burano si sono avvicinati ai vignotto gridando assassini in galera tra queste brave persone c'era un signore che e stato nella commissione tecnica e fa il tifo x d'este
Mettete la foto dove si vede che non si toccano almeno il gigante buono avra l'ennesimo primo rubato ma almeno si dara prova che i vignotto non hanno fatto niente di male anzi li stavano passando e molto probabilmente sarebbero arrivati prima il gigante era finito

Berto SCHIENA ha detto...

Al signor anonimo che ha scritto l'ordine d'arrivo della regata di Burano ringraziando i VIGNOTTO per aver rovinato la regata chiedo per piacere che mi dia i numeri del super enalotto visto che ha dei poteri che gli permettono di vedere le cose prima che accadano ......o è un mago o ha mangiato qualcosa che il mago produce.......mancava ancora mezza regata .......e se ivo di biasi tezzat non fosse caduto in acqua da solo come si vede perfettamente nella foto della remiera treporti che strnamente non esce su questo sito le due imbarcazioni si sarebbero ritrovate alla pari con i VIGNOTTO favoriti nell'andare a raggiungere i pali ......

michele ha detto...

massimo no staghe badar ,ti co sto blog dea remiera casteo ti tien viva la voga ala veneta ,mi penso ke no ti sii de parte anzi ti xè neutral e grando nel presentar e regate

berto SCHIENA ha detto...

Poi all'altro anonimo che definisce i VIGNOTTO il disonore della voga chido anche a lui di andare a vedere la foto sul sito della remiera treporti e di essere finalmente un po'obbiettivi ......il disonore piu' grande che ho visto domenica è stato quello di rincorrere la giuria come ha fatto ivo e di far si che venissero tolte dalle mani bandiere a persone che hanno fatto la regata interamente e che sacrificano il loro tempo a questo cosidetto sport che vergognosamente viene rovinato da persone di parte che fanno si che la gente si stia allontanando da esso ,ti invito poi a leggere il commento di Renato Busetto su questo sito e poi ti dico che il sottoscritto ha parlato con alcuni dei regatanti presenti ieri in gara e tutti confermano quello che dice Renato:i VIGNOTTO non hanno mai toccato d'este (scrivo VIGNOTTO in maiuscolo e d'este in minuscolo appositamente visto il peso dell'onore e dell'onesta delle persone ).....Le cose vergognose che vedo sono tre:1 redolfi tezzat ivo 2 giampaolo d'este 3 tutti gli amici fratelli colleghi di lavoro che fanno parte di giurie e commissioni e che stanno coprendo di vergogna il mondo della voga

Anonimo ha detto...

mi me sa tanto che anonimo, a modo mio suo bla bla, e sto berto schiena xe tutti a stessa persona che scrive par i so intaressi...che vargogna!!

Anonimo ha detto...

se... i cuginetti lasciavano vogare i super , nn c'erano problemi al paleto , xk (i super) sarebbero stati primi da subito.
se.... i cuginetti fossero sportivi nn avrebbero abbordato i super al giro del paleto
se... i cuginetti fossero onesti nn dicono ai super (caduti in acqua x il loro abbordaggio) toglietevi xk dobbiamo vogare via!
se ..... icuginetti stessero a casa sua nn sarebbe meglio!!!!

Anonimo ha detto...

X anonimo che scrive cuginetti
il gigante si e attacato alla gondola e caino da bravo gli diceva tinili duri
Se volevano un altro primo un po piu onesto potevano salire tutti e due in gondola dei vignotto e venivano portati al traguardo primi.
E ivo che e salito voleva forse farsi portare in gondola da igor come il papa
Xke non dovrebbero vogare i Vignotto x far vincere caino e d'este?

Anonimo ha detto...

x anonimo che scrive "caino" (che poi nn è così tanto anonimo)
nn te la prendere se i super arrivano primi con o senza di voi!!!
se sono più forti nn è colpa loro.... xchè nn cambi sport? magari ti riesce meglio!!
ciao ciao

Chiara L. ha detto...

E' ora di smetterla! Questa regata è stata la vergogna della voga alla veneta! Ma cosa vogliamo insegnare ai nostri figli!? Sarà la rovina di questa tradizione se anke le regate e i campioni di un domani saranno così! Non mi importa sapere se aveva ragione il marron o l'arancio, e non voglio essere nemmeno di parte perchè diciamolo: occhio per occhio, dente per dente, è da una vita che i Vignotto e D'este-Tezzat commettono scorrettezze a vicenda, quindi preferisco tifare per coloro che, pur non arrivando sempre ai primi posti, arrivano al traguardo con le proprie forze senza danneggiare nessuno, e non con le polemiche!
Signori miei, quello che conta veramente qui è che è stata rovinata una festa! E trovo veramente squallida la decisione dei giudici di tenere come classifica l'ordine d'arrivo al paleto nella regata dei gondolini! Spero che qualcuno mediti su quanto accaduto domenica e prenda dei provvedimenti, perchè questa non è la voga alla veneta, e io, da regatante, non mi ci riconosco in essa!
P.S. Forse a volte dovremo imparare dai giovani cosa significa essere veramente sportivi!

Chiara L. ha detto...

Mi sono dimenticata di fare i complimenti a Massimo per il lavoro che sta facendo con questo blog! Continua così! E volevo dire all'anonimo che non esiste persona che non sia di parte, quello che conta è permettere a tutti, anche alle persone come lei, di dare la loro libera opinione sulle cose, ed è quello che massimo ha sempre fatto!

Elkenia ha detto...

...solo grazie a chi ha speso del tempo per me!

massimo

Anonimo ha detto...

xke non posso chiamarlo caino?
Hai ragione caino si comportava meglio di lui

Anonimo ha detto...

ci sono due cose oneste che si potrebbero fare
1 dare il primo a Busetto meritato e poi le altre bandiere in base all'arrivo oppure ancora migliore restituire bandiere e premi e chiedere al comune se puo riorganizzare la regata sarebbe la soluzione migliore anche per fermare le polemiche