mercoledì 21 ottobre 2009

2^ TROFEO "QUEEN OF CASABLANCA" (REGATA FEMMINILE): SABATO 24 OTTOBRE 2009

REGATA SU CAORLINE PER DONNE ESORDIENTI
2° TROFEO QUEEN OF CASABLANCA
SABATO 24 OTTOBRE 2009 ORE 15:30






TUTTI GLI EQUIPAGGI USUFRUIRANNO DI UNA CAORLINA DEL COORDINAMENTO DELLE REMIERE PER CUI RICORDIAMO CHE E' FATTO DIVIETO ASSOLUTO TOGLIERE I PAGLIOLI ED USARE CHIODI SU QUALSIASI PARTE DELLO SCAFO


Conto alla rovescia per la disputa del secondo trofeo "Queen of Casablanca", sponsor ufficiale della remiera nicolotta, organizzatrice dell'evento. La regata su caorline è esclusivamente riservata ad atlete esordienti con regole ferree che salvaguardano la amatorialità della gara e di cui alleghiamo bando completo più sotto. Verrà disputata sul campo di gara di Sacca San Biagio e ad ogni equipaggio è stata assegnata una caorlina della muta del coordinamento. A tal proposito ricordiamo alle ragazze che è fatto divieto assoluto togliere i paglioli e piantare chiodi su qualsiasi parte dello scafo. Sono permessi contropaglioli da gara che andranno fissati con cunei o traversine di legno. Fino a questo momento sono sette gli equipaggi iscritti:


1) bianco (Canottieri Cannaregio):

Betty Martini, Sandra Tognatti, Chiara Scarpa,

Amelia Coco, Leida Tiozzo, Monica vio


2) canarin (Voga e Para - Settemari - C. Treporti):

Anna Barbaro, Francesca Costantini, Debora Molin,

Lorella Scomparin, Barbara Savio, Luisa Conventi


3) viola (Cannaregio - Remiera Casteo - Giudecca):

Beatrice Scarpa, Linda Doni, Veronica Veronese,

Viola Veronese, Vanna Brussato, Manuela Bertoli


4) celeste (Canottieri Cannaregio):

Elena Almansi, Valentina Campanati, Nicoletta Tussetto,

Amalia Calzavara, Nicoletta Squarcina, Raffella Memo


5) rosso (Voga Veneta Mestre):

Silvia Moffa, Elisa Filippi, Maria Cristina Vianello

Silvia Fabretti, Carmen Pagliacelli, Giovanna Zennaro


6) verde (Canottieri Cannaregio):

Nancy McElroy, Adele Scalabrin, Sibylle Lohausen,

Serena Testolin, Natalia Smikunova, Bruna Basana


7) arancio (Canottieri Giudecca):

Diana Scarpa, Carlotta Rumonato, Angelica Villegas Alban,

Orietta Bellemo, Margaretha Breil, Barbara Busetto


COMMENTI E PREVISIONI SULLA GARA DI ELENA ALMANSI


Ben difficile poter prevedere la classifica della regata:


L'equipaggio buranello detentore del Trofeo, si presenta con un equipaggio molto ringiovanito, che ha però tra i suoi punti di forza le vincitrici del circuito delle donne esordienti su mascarette a due remi, Anna Barbaro e Francesca Costantini ed una "vecchia" smaliziata conoscenza: la Luisa Conventi dei Settemari, capace senz'altro di dare un tocco di esperienza ad un equipaggio che certamente si batte per il primo posto.


A ben vedere anche l'equipaggio della Giudecca (lo scorso anno terzo), si presenta con un equipaggio rinnovato, con alcune giovanissime che peralto hanno dimostrato la loro validità nelle regate a due remi), ed una vecchia volpe come la Orietta Bellemo, che, assieme a Margherita Breil, sarà certo capace di dare alle compagne quella sicurezza necessaria per poter puntare alla vittoria.


Non sembra certo inferiore ai primi due l'equipaggio della Cannaregio trascinato da Betty Martini, con tre potenti ed atletiche centrobarca (Tiozzo, Scarpa e Coco) , con una esperta "mestierante" quale la Tognatti, coadiuvata in sentina da una "tecnica" come la Vio: anche loro si battono per il primo posto.


L'equipaggio che però sulla carta porta i nomi più temibili è quello, sempre della Cannaregio, condotta dalla giovane Almansi: a bordo vi sono niente popodimeno che due atlete olimpioniche: Amalia Calzavara e Raffaella Memo, coadiuvate dalle smaliziate Squarcina, Tussetto e Campanati: un mix di esperienza e spregiudicatezza che le rende molto pericolose.



Encomiabile l'equipaggio della Voga Veneta Mestre, guidato dalla giovanissima e coraggiosissima (quanto brava) Silvia Moffa. Assieme a lei tre esordienti, con il supporto di potenza e tecnica delle esperte Zennaro e Vianello inserite in barca per rendere la squadra competitiva come tutte le altre.



Tutte da scoprire le carte del misto Cannaregio- Giudecca. Casteo: si sono allenate in gran segreto e nessuno azzarda un giudizio; alla freschezza atletica delle giovanissime Doni e Scarpa, si accompagnano la potenza delle Veronese, l'esperienza della Bertoli e la saggezza della Brussato: potranno fare una sorpresa.



Barca davvero imprevedibile quella della Cannaregio capitanata dalla vicepresidente Scalabrin, che ha saputo raccogliere le più forti atlete straniere della società: la elegante Lohausen, la potente Smikunova, la effervescente McElroy; completano l'equipaggio le razionali Testolin e Basana: anche quest'equipggio si batte certamente per un piazzamento di prestigio.


BANDO DELLA REGATA

1) La società Remiera Canottieri Cannaregio indice ed organizza per il pomeriggio di sabato 24 ottobre 2009 la seconda edizione del "Trofeo Queen of Casablanca", regata su caorline a sei remi riservata alle donne esordienti .

2) La regata, che si svolgerà con le caorline della Provincia di Venezia cortesemente messe a disposizione dal Coordinamento, è riservata a concorrenti che non abbiano partecipato, previo superamento delle selezioni, a regate a due remi e ad un remo indette dal Comune di Venezia negli anni 2006-2007-2008, in regola con il certificato medico di idoneità all’agonismo e con autorizzazione di un esercente la potestà in caso di minori.

3) Il ritrovo delle concorrenti è fissato a partire dalle ore 14.00 presso il cantiere di Sacca San Biagio dove gli equipaggi potranno approntare le barche loro assegnate. Il sorteggio dei numeri d'acqua verrà effettuato alle ore 15.00. La partenza verrà data alle ore 15.30 sullo specchio acqueo antistante Sacca San Biagio. In caso di maltempo la regata sarà recuperata domenica mattina.

4) Le iscrizioni dovranno pervenire alla società organizzatrice (anche via e-mail) entro sabato 17.10 2009. La quota d'iscrizione è fissata in euro 10,00 per vogatrice. Prima del sorteggio dei numeri d'acqua le regatanti dovranno presentare copia del certificato medico di idoneità all'agonismo e, per le minori, l'autorizzazione di un esercente la potestà. In alternativa potrà essere presentata una dichiarazione, sottoscritta dal presidente della società che richiede l'iscrizione, indicante i nominativi delle componenti dell'equipaggio ed attestante che tutte le componenti sono in possesso di certificato medico di idoneità all'agonismo in corso di validità e che le minori sono state autorizzate a partecipare da un esercente la potestà.

5) I premi sono costituiti dalle tradizionali bandiere e da beni in natura per tutte le altre partecipanti.

6) Con l'iscrizione alla regata le partecipanti si assumono la responsabilità della custodia della imbarcazione loro assegnata, rispondendo di tutti i danni che dovessero essere alla stessa arrecati da loro o da terzi. In ogni caso le concorrenti esonerano la società organizzatrice da ogni e qualsiasi responsabilità per danni a cose o persone che potessero verificarsi durante e comunque in dipendenza della regata.

Nessun commento: