mercoledì 25 gennaio 2017

39 ^ “PRIMA VOGADA DELL’ANNO” ( 2017): IL RESOCONTO






 
di Silvia Maguolo
Presidente Voga Veneta Mestre



 La tradizionale manifestazione di apertura delle attività remiere del 2017 “Prima Vogada dell’Anno”, promossa e organizzata dal Gruppo Sportivo Voga Veneta Mestre con finalità aggregativa e benefica, si è snodata nella mattinata di domenica 15 dicembre in una Venezia limpida e tersa. Giunta ormai alla sua 39a edizione, la “Prima Vogada dell’Anno”, è per le Remiere, per l’IRE e per la città di Venezia un appuntamento che ormai si può definire di bella tradizione. Al raduno in bacino Santa Chiara, oltre il ponte della Costituzione, si sono presentati numerosi gli equipaggi delle Remiere di Venezia e della Terraferma fra le quali Bucintoro, Querini, Tre Archi, Settemari, Serenissima, Voga Veneta Lido, Diadora, Gruppo Sportivo S.Polo dei Nomboli, Duri i banchi, Squero vecio CRA Generali, G.S. Artigiani Venezia, Remiera Ponte dei Sartori, Remiera Casteo, Canottieri Cannaregio, Amici del Caicio, Canottieri Mestre, Circolo Velico Casanova, Gruppo Sportivo Voga Riviera del Brenta, Rari Nantes Patavium, fino al Circolo remiero El Bisato di Battaglia Terme, la Scuola Navale Militare "Francesco Morosini" e … (n.d.r.: si prega di segnalare al G.S.V.V.M. la partecipazione di altre Remiere o Gruppi non menzionati). I colori delle numerose Associazioni presenti con caorline, batełe, gondole, ballotine, sandoli e mascarete, hanno vivacizzato il Canal Grande, sfilando in corteo, al seguito della quatordesona “Mestrina” ammiraglia del Gruppo Sportivo Voga Veneta Mestre. Ospite d’onore in poacheta della quatordesona “Mestrina”, in rappresentanza del Sindaco, il Delegato alle Tradizioni Giovanni Giusto, che ha portato al mondo della Voga alla veneta e agli ospiti dell’IRE il saluto del Sindaco Luigi Brugnaro. In Bacino San Marco, all’invito della presidente del G.S. Voga Veneta Mestre Silvia Maguolo, tutti gli equipaggi hanno reso omaggio con il consueto alzaremi augurale e di saluto “Per Venezia e la sua Laguna, per San Marco, per la Terraferma e le sue Acque, per un 2017 di Voga, di salute e solidarietà!”. Infine a destinazione, attraverso Rio dei Greci, i vogatori, carichi dei doni portati agli ospiti della Casa di riposo San Lorenzo dalle Associazioni Remiere, e dalla Benefica “Duri i banchi” fedele al suo al motto “Amarsi, Beneficare e Divertirsi”, sono stati accolti da un rinfresco con vin brulé preparato dal Gruppo Sportivo Voga Veneta Mestre e da una calda ed apprezzatissima pasta e fagioli, cotechino, bollito, purè e verze, offerti dall’I.R.E. - Istituzioni di Ricovero e di Educazione. A conclusione della manifestazione la consueta animazione del Coro della Voga Veneta Mestre e, a sorpresa, la splendida esibizione, fra i tavoli degli ospiti della Casa di Riposo, di tre coppie di ballerini di tango della Rari Nantes Patavium. Commoventi i ringraziamenti degli anziani ospiti per la vicinanza manifestata da una parte della Città, viva e, come ha detto Giovanni Giusto “attenta nel riconoscere i meriti di chi ci ha preceduto e ci ha insegnato ad apprezzare, vivere e trasmettere i valori veri e belli della vita”. Commovente anche l’apprezzamento per l’impegno e l’umanità con la quale il Direttore Gianangelo Favaretto e l’intera equipe dell’IRE e i volontari coinvolti dedicano per alleggerire il peso dell’età con sensibilità e profondo rispetto alla dignità umana. A questi ringraziamenti si unisce il mondo della Voga per la generosa accoglienza ricevuta in una giornata d’incontro e di festa condivisa in un virtuoso legame fra sport, tradizioni e solidarietà sociale!










Nessun commento: