giovedì 14 luglio 2016

...UN APPLAUSO INASPETTATO (DI RUDI VIGNOTTO)



RUDI VIGNOTTO




DA SINISTRA A DESTRA:
MARANGON GIACOMO - VECCHIATO SIMONE - RUDI VIGNOTTO
BREGANTIN GAETANO - BON FILIPPO - VIGNOTTO MATTIA



"Rudi, a mestre e aea Sensa ti voghi co mi e "mussato", fa ti ea barca"...diceva Gaetano Bregantin a marzo... "Ok Gaetano e ti a Malamocco ti voghi co mi e quattro fiòi"!...barattava Rudi Vignotto! "Certo che si e anca vinsemo"!...Gaetano.... e Vignotto: "Filippo, Giacomo, Mattia e Simone saranno i nostri fantastici 4"! "Tranquio Rudi che me va ben tutti". Poi arriva il sorteggio della caorlina e ci tocca il Rosso! Creo il gruppo su whatshapp per una facile comunicazione e il nome premonitore è: i fantastici 6 con la prua della caorlina in foto! Tutti entusiasti, rosso ciama rosso! Prima e unica uscita sabato pomeriggio alle 16 sotto un sole cocente! Quarantacinque minuti a spostare le forcole e le pedane per trovare l'impostazione e l'assetto ideale! Venti colpi ben assestati e la caorlina si alza, sembra avere le ali e leggera plana sull'acqua. La mia sensazione è eccellente, guardo la scia dietro e vedo la coda di rondine: "equipaggio che vincerá dico tra me e me. Gaetano si gira e con tre parole mi da la conferma: "svoemo, rivemo primi! Fiòi ve raccomando no ste distrarve e scoltè queo che ve digo, vedarè che doman se cavèmo na bèa soddisfazion. Fiaschetto gaveva rajon, in occasione della regata di Sant'Erasmo, quando gli ho detto l'equipaggio mi disse: primi al 1000 X 1000. L'unico dubbio che ho dentro di me è quello della tenuta dei giovanissimi (remi grandi e regata lunga, per me loro avevano sulle braccia i venti minuti). Domenica, 15:45 saliamo in barca, quattro vogate e la caorlina và che è una meraviglia. Ultime raccomandazioni (ve raccomando no vardar in giro, serchè de andarghe drio a Gaetano e partì per andar primi al paleto, no assolutamente voer strucarse subito come i imoni perché a ze longa). Andiamo al cordino e il nervoso che ho dentro di me è più di quello che ho di solito in occasione di regate con peso specifico maggiore e per rasserenare i giovani lo rimarco più volte. La posta in palio e la scommessa tra me e Gaetano sono grandi e abbiamo noi la responsabilità di portarle a termine. Pronti via "fiòi no ste morir, no morir" e in poco più di un minuto siamo in testa. La conferma che la nostra sensazione era giusta, la coda di rondine non sbaglia! "Bravi fiòi, semo i più forti, adesso poco più de meza che a ze longa, casomái voghemo de ritorno". Controllo dietro e "fiòi semo primi, tranquii e adesso co a meza; come stè? Ben ben. Ok va ben questa. Giriamo il palo e i secondi li distanziamo di una barca: "bravi fiòi, no più de questa e  respirè profondo perché ze caldo come non mai". Gaetano si gira e mi dice di voler scattare perché si sente bene ma io ho sempre il dubbio sulla tenuta dei ragazzi. No Gaetano , ze mejo de no, staltri i ze sempre indrio e i voga come i matti. Tenimo questa fin al bricolon e dopo ghe demo. Ultimi duecento metri e chiamo tutti all'ordine. Ok, deghe tutto che a ze finìa! Bip ROSSO! Remi in cielo e tutti ad applaudire ed elogiare i giovani! "Tutto pensavo ma no cussí". Arrivano i secondi e i terzi e ci riservano un applauso inaspettato tra regatanti.  Comportamento sportivo che mi fa venire la pelle d'oca! Visto fiòi che a ze andada come che gavevimo dito mi e Gaetano?! Sono contentissimo, lo ero già dal mattino per la bella vittoria riportata da mia figlia Lara alla regata del circuito femminile e in barca ghe ze anca me fio. Fiòi tra un niente sarè in gondoin, credeme mi che sè forti! Grandi! Premiazioni e poi serata finita tutti alle Vignole da Tony a bever birra e gassosa! Unico rammarico che in caorlina si voga solo in sei e non abbiamo potuto vogare con tutti i giovanissimi.



video


video

4 commenti:

CANEO ha detto...

TI ZE EL POPIER PIU' FORTE DE TUTTI I TEMPI.

Sabu ha detto...

Venti colpi di riscaldamento. ...mi passate a fianco ....ti guardo e ti dico .....in testa ti va de sicuro dopo no so ...... forse hai avuto ragione a pensare che quei quattro giovanissimi potevano avere nelle braccia solo venti minuti.....ma dovevi anche pensare che trovarsi in barca con te poteva far trovare a loro forza e resistenza che fino a ieri non sapevano di avere ....hai condotto alla vittoria il tuo equipaggio come solo i grandi campioni sanno fare ,quel che ha detto Caneo nel commento precedente e la pura evsacrosanta verità : tu sei il più grande pompiere di tutti i tempi ....ti guardavo domenica ...ad un certo punto con la voce rotta dall' emozione ha detto a Claudia : varda Rudy. ...ti Geri in sima al tappo ogni vogada ti evavi na casa ti che parlavi ai fioi come un papa che dize l angelus ....pensa Rudy cosa provavano quei ragazzi in quei momenti,credo che avrebbero vogato altre due ore senza fermarsi senza mollare un colpo ....quell inchino finale di molti dei tuoi avversari è sicuramente un premio a quei ragazzi ,a Gaetano che si dimostra sempre di più uomo guida per voi regatanti ma sopratutto una standing ovation alla tua carriera al tuo modo di intendere questo sport al tuo cercare sempre nuove sfide ,non per te stesso ma per questo piccolo mondo delle regate che tu hai nel sangue che scorre come un fiume nelle tue vene a cui tu hai dedicato una vita intera e che non vuoi e non puoi far morire per nessunissima ragione ...gesti come il tuo , come quello di Gaetano sono ossigeno puro per queste nostre tradizioni ,sono i giovani il nostro futuro il futuro della nostra citta e voi state toccando le corde giuste affinche essi si carichino sulle spalle quello che voi ,per noi tutti e cultura è Venezianita. ...ho una tua foto della tua vittoria di Murano ...adesso so un campi on c'è scritto ....indubbiamente quella vittoria tii ha consacrato ,quando voghi la regata a un remo sei un p'o' dDavide contro Golia ma credimi Rudy i campioni si identificano certamemente nelle loro vittorie anche e sopratutto nel modo in cui vivono e si comportano nel loro sport ,nella loro vita ..
e sotto quel tuo ghigno sempre burbero sotto quel tuo sembrar sempre incazzato, c'è il cuore grande di un vero e grande campione ....io lo so ....da sempre.....grazie

Luca ha detto...

Bravi, non dimenticate di insegnare anche a perdere ai giovani che è altrettanto importante.

Diego ha detto...

L'esperienza ti fa crescere nel bene e nel male. Domenica i ragazzi hanno vinto meritatamente ed è giusto applaudirli e fare loro i complimenti.