domenica 11 ottobre 2015

REGATA A.V.I.S. - SABATO 10 OTTOBRE 2015: IL RESOCONTO







    
di Marzia Bonini

 



E' stata proprio una bella festa quella che ci ha visto partecipare sabato 10 ottobre a Portosecco. Una regata su sandoli a quattro remi i cui equipaggi erano composti da tre bimbi ed un campione, segno e volontà di mantenere viva la tradizione della voga alla veneta. In una giornata caratterizzata dal forte vento, dieci equipaggi di diverse società remiere si sono sfidati nel canale di Pellestrina. Emozionante il momento del sorteggio dei numeri d'acqua dove a prendersi a botte con la sorte sono stati i più piccoli di ogni equipaggio, volutamente oberati da un carico di responsabilità che non si aspettavano. Al traguardo sono arrivati per primi i giovani della Voga e Para di Burano seguiti a brevissima distanza dai ragazzi di Portosecco e quindi l'equipaggio misto Portosecco-Chioggia. Bandiera blu ancora per la Voga e Para. A seguire la Giudecca, Treporti, Riviera del Brenta e, a concludere, tre barche di Castello. Dopo la regata sono seguite premiazioni con i premi offerti dall'AVIS che ha collaborato all'organizzazione della manifestazione anche allo scopo di sensibilizzare i giovanissimi alla cultura della donazione di sangue. A seguire grande festa e convivialità offertaci dalla remiera Portosecco che ha saputo donare una generosa accoglienza e un meraviglioso pranzo per regatanti ed accompagnatori. Un ringraziamento speciale a Luca Ballarin, uno dei promotori dell'iniziativa il quale, ormai a tardo pomeriggio, in preda a tutti i notissimi effetti causati da overdose di brindisi, alla domanda : "ma perchè ti se ciapà cussi Luca"? E lui: "tuta colpa de quei desgrassiai de coghi che ze sbrissai col sal"!











LA FOTOCLASSIFICA


VOGAEPARA BURANO




REMIERA PORTOSECCO





REMIERA PORTOSECCO - CHIOGGIA




VOGAEPARA BURANO




 CANOTTIERI GIUDECCA





VOGAEPARA BURANO




G.S. RIVIERA DEL BRENTA




U.S. REMIERA FRANCESCANA




REMIERA CASTEO




REMIERA CASTEO









LE PORTACOLORI DI REMIERA CASTEO: L'AMAREZZA PER L'ULTIMO 
POSTO IN CLASSIFICA IN POCHI SECONDI SI TRASFORMA IN GIOIA




Nessun commento: