sabato 23 agosto 2014

UN PO DI …DONNE SUL TAMIGI







di Giovanna Della Toffola



Il 18 agosto si è concluso il quarto viaggio a remi del gruppo di donne della Canottieri Giudecca. Le vogatrici hanno scelto per il 2014 una meta oltre Manica e hanno realizzato un itinerario lungo il fiume Tamigi da Oxford a Radcot e Dorchester. 14 partecipanti (Bellemo Orietta, Bonini Marzia, Breil Margaretha, Castelli Luana, Campagnari Anna, Della Toffola Giovanna, Eliah Elaine, Mc Cann Colleen, Lohausen Sibylle, Mc Elroy Nancy, Paoli Lucia, Trevisan Michela, Zoppi Alessandra, lla guida della barca appoggio Cristina Della Toffola), 3 sandoli e 12 remi, una media di 25 chilometri al giorno per la metà controcorrente e spesso sotto la pioggia e con vento contrario, 30 passaggi nelle chiuse e una narrowboat (houseboat) come casa galleggiante per una settimana vissuta sempre sul fiume. Le barche a remi sono state gentilmente messe a disposizione dal club remiero City Barge di Oxford che conta molti appassionati di voga veneta. L’amicizia con i soci del club inglese è stata suggellata dalla partecipazione ad alcuni giorni del viaggio di due donne appartenenti al club e da alcune lezioni di voga offerte dalle ospiti veneziane nei giorni precedenti alla partenza. Il Tamigi si è rivelato in tutta la sua verde bellezza, attorniato da una campagna poco abitata, piena di pascoli, coltivi e boschi frequentati da mandrie e animali selvatici. La navigazione lungo il fiume è ancora molto praticata in questo paese: infrastrutture, moli, conche di navigazione, punti di ristoro e rifornimento, sono frequenti ed efficienti. Il traffico è costituito soprattutto da barche da diporto a motore, molte sono le narrowboats, cioè imbarcazioni lunghe e strette che un tempo trasportavano merci, riadattate per vivere una vacanza o addirittura abitare sul fiume. Queste barche, raccontano le vogatrici, procedono molto lentamente e non creano onde, le sponde e la campagna intorno alla via d’acqua sono pulite, senza rifiuti, segno del grande rispetto per questo ambiente e il suo territorio. Il viaggio si è concluso, ma c’è già in progetto un appuntamento con gli amici inglesi a Venezia, durante una delle prossime manifestazioni remiere: intanto grazie City Barge!












 

Nessun commento: