mercoledì 28 agosto 2013

REGATA STORICA CAORLINE -. DOMENICA 1 SETTEMBRE 2013 ORE 17:40: PRESENTAZIONE











di Antonio Aniello Trombetta

Venezia, 26 agosto 2013 - Squadra che vince si cambia, e così sia per le caorline !!!




In tutti gli sport di squadra la continuità di risultati dipende dalla reiterara condivisione d’esperienze e sofferenze. La ricerca dell’identità di gruppo è l'elemento cardine per la vittoria finale. Nelle caorline non c’è equipaggio che abbia vogato assieme nelle precedenti sfide con un minimo di continuità per cui il risultato è frutto solo di unione di coppie di regatanti “di fatto”. Difficile quindi fare un pronostico che non sia viziato da un po’ di simpatia personale, tifo, o per la mia amicizia per uno o piu’ dei partecipanti di ogni equipaggio, senza aver l’ausilio di qualche riferimento cronometrico di sfide precedenti. Persino i tempi delle eliminatorie hanno un valore relativo visto che vengono effettuate in uno specchio d’acqua senza onde, in un’atmosfera ovattata, dove l’impegno deve essere continuo e prolungato in una lotta contro il tempo che non prevede cambi continui di ritmo, di corsie, di ricerca del “filo d’acqua” buono o d’abbordaggi che caratterizzano da sempre la Regata in Canal Grande.

Il mio pronostico in breve: Canarin, Rosso,Celeste, Viola, Rosa, Marron, Bianco,Verde con l’arancio grande Jolly. Questo sulla carta !!! Il tutto dovrà poi essere riveduto in base ai veri valori (Forza, potenza, grinta, agonismo, entusiasmo, astuzia, mestiere, etc) che ogni barca esprimerà, con sicure sorprese che, anche il verde, meno favorito,  saprà esprimere.

Il probabile svolgersi della gara: dai blocchi di partenza e per  ben 15 lunghi minuti, Arancio, Canarin, Celeste, Viola e Rosso si contenderanno di forza l’entrata  per primi in Canale, dove a partire dal “Bauer” il Rosa fino all’altezza della Machina a Cà Foscari farà il possibile per entrare nel Dream Team dei primi quattro. Quindi “bagarre” fin sotto il ponte di Rialto per gli altri tre pretendenti ad una bandiera, per riuscire a prendere la scia migliore e quindi riprendere fiato prima del giro del paleto. Da San Stae fino a Cà Rezzonico questi tenteranno il penultimo “sprint” prima di arrivare a San Silvestro dove sarà lanciato l’ultimo “serrate” per la vittoria finale, confermando l’ordine d’arrivo ufficiale sul nuovo traguardo.



 GLI EQUIPAGGI IN GARA ED I LORO PUNTI DI FORZA



 1 - BIANCO
CAVALLINO- REPORTI
CANOTTIERI TREPORTI

Il ritmo alto e costante di Damiano, la forza e la freschezza atletica di Davide, Luigino, e Nicola, ed il savoir-faire di Rudy faranno paura a tutti
GREGOLIN RUDY – BUSETTO NICOLA – LOMBARDO LUIGINO
ROSSI STEFANO – ALLEGRETTO DAMIANO – GUSSO DAVIDE
Riserva Valente Giorgio





2 - CANARIN
BURANO
VOGAEPARA

Ha sicuramente il centro barca piu’ forte ed esperto (i Lalli), il peso e la caparbietà di Tobia, la freschezza e resistenza di Andrea e Mattia, l’astuzia e l’esperienza del Strigheta piu’ longevo e competitivo.
DEI ROSSI FRANCO – BARINA SILVESTRI TOBIA – SENO GRAZIANO
SENO ALFREDO – COSTANTINI MATTIA – ORTICA ANDREA
Riserva Dei Rossi Ivano




3 - VIOLA
CASTELLO
REMIERA FRANCESCANA

La forza e l’energia di Gianluca, Livio e Lorenzo, la caparbietà e spirito di sacrificio di Mauro e Marco, il gran mestiere di Claudio.
CECILIATI LIVIO – DE NAT LORENZO – FRANZATO MARCO
CARRETTIN CLAUDIO – CECILIATI MAURO – VIANELLO GIANLUCA
Riserva Savoldello Marco





4 - CELESTE
JESOLO
REMIERA JESOLO

Il fisico e la forza di Marino Massaro, Sandro e Vito, la resistenza ed agonismo di Vittorio, e l’astuzia, furbizia e la strategia dell’Avv. Marino Almansi.

ALMANSI MARINO – TAGLIAPIETRA SANDRO – SELLE VITTORIO
REDOLFI TEZZAT VITO – FONGHER GIANLUIGI – MASSARO MARINO
Riserva Rioda Luca





5 - ROSSO
LIDO-PELLESTRINA
CANOTTIERI DIADORA

la forza e la grinta di Michele ed Alberto, la freschezza, agilità ed entusiasmo di Alberto,Alessandro e Rusciano, la grande resistenza e caparbietà del gruppo.

ZENNARO MICHELE – BUSETTO ALBERTO – VIANELLO MICHELE
RUSCIANO SAID – GARLATOALBERTO – DE POL ALESSANDRO
Riserva Valerosi Massimiliano




6 - VERDE
LIO PICCOLO-MESOLE
CANOTTIERI TREPORTI

l’equipaggio piu’ equilibrato, con nomi meno altisonanti, ma che fa dell’umiltà di gruppo ed assieme la chiave di volta per sfruttare tutte le situazioni che gli si presenteranno davanti.
VITTURI FLAVIO – SANTIN DOMENICO – NARDIN OSCAR
BIONDO MAURIZIO – COSTANTINI LUCA – CAENAZZO RICCARDO
Riserva Nesto Massimo





7 - ARANCIO
MURANO
G.S. RIVIERA DEL BRENTA

l’esperienza, forza e la caparbietà di Tiberio, Giuseppe, Alessandro e Gianni, con gli esperti e forzuti Guglielmo e Joska, che in cabina di regia troveranno la migliore strategia  

SECCO ALESSANDRO – SABBADIN TIBERIO – COLLAVINI JOSKA
BOGNOLO GIUSEPPE – MARZI GUGLIELMO – VALENTINI GIANNI
Riserva Naidi Giorgio





8 - ROSA
PUNTA SABBIONI
CANOTTIERI TREPORTI

L’equipaggio con maggior grinta, ma minor assieme, caratterizzata dalla forza dei Lazzarini, il ritmo, l’esperienza e la grinta di Franco ed Eugenio, la tranquillità e il mestiere di Marco
LAZZARINI MARCO – LAZZARINI GABRIELE – LAZZARINI FRANCESCO
GIROTTO MARCO – MAINARDI FRANCO – ZENNARO EUGENIO
Riserva Favaretto Francesco





9 - MARRON
GIUDECCA
CANOTTIERI GIUDECCA

La forza e resistenza di Sergio, Federico ed Marco, la freschezza atletica di Luca Goattin, e la voglia e la bravura di imporsi di Andrea Zanco
BUSETTO FEDERICO – GOATTIN LUCA – LAZZARI MARCO
BARICHELLO GIUSEPPE – MACCHION LUCA – ZANCO ANDREA
Riserva Croff Giovanni


Buon divertimento a tutti !!!
Antonio TROMBETTA



REGATA STORICA CAORLINE 2012

     


6 commenti:

EL TONTO ha detto...

Che bravo che ti se a scriver fiabe Trombetta , se co sta fiaba che ti ga scritto ti fa un libro, ti vendi piu copie de el coiodi co ga scritto PINOCCHIO, voga de piu e scrivi de manco.

Elkenia ha detto...

vergognite tonto!!! e basta!

Anonimo ha detto...

Ahahahah.... magico El Tonto!!! Trombetta ze un poeta incompreso! ahahahah.... (adesso el se inc*****à perché so anonimo) :-)

Anonimo ha detto...

Anche i grandi campioni attuali dei gondolini hanno cominciato in caorlina. Se non ci fossero le caorline e le remiere, la voga alla veneziana sarebbe già finita da un pezzo. Colgo l'occasione per chiedere a nome di tutta la comunità della voga, se è possibile assistere a una regata storica corretta e leale,visto che da anni ci fate assistere solo a battaglie navali, prive di ogni dignità sportiva, della quale la voga alla veneziana avrebbe tanto bisogno. Papa Francesco he detto alla nazionale italiana che "prima di essere campioni, bisogna essere uomini".Fatelo.

Pronostication ha detto...

Però, quanta forza in queste caorline!!! purtroppo per gli altri la "bravura di imporsi di Andrea Zanco" farà la differenza............ dai Trombetta, puoi fare di meglio!

ANONIMO ONESTO ha detto...

X anonimo dee 10 e 59
E’ vero che anche i grandi campioni all’inizio della loro carriera hanno cominciato a vogare nelle caorline, ma lo hanno fatto per un anno o due ,non per tutta la vita.
I vogatori attuali (a parte qualcuno) sono regatanti che non entrano neanche in ruolo nella serie B, ora sono diventati eroi leggendari sulle caorline.MA a che coppia de regatanti ti te riferisi ????? ti podevi far qualche nome . Va da Rosasalva e dighe che ti vol far el giudice de gara anca ti, cussi no vedemo più battaglie navai ,ma regate corrette(si coia graspa)