lunedì 1 luglio 2013

REGATE DE SAN PIERO DE CASTEO: I RINGRAZIAMENTI






di Lucio "Lino" Penzo
Presidente Remiera Casteo


Giusto un anno fà io ed i miei soci ci stavamo leccando le ferite per il grave danno subìto dalla nostra remiera dopo il passaggio del tornado del 12 giugno. Non nascondo che più di una volta, preso dallo sconforto, sono stato tentato dal pensiero dell'abbandono. La solidarietà dimostrata dalle altre società e dagli enti pubblici, la sicurezza infusa dai miei "scudieri", la memoria dei soci fondatori che non ci sono più e di cosa avrebbero pensato di me, sono stati linfa vitale per continuare, una stilettata sul fegato atta a stimolare il punto d'orgoglio! Dopo un anno sono state riparate quasi tutte le barche e le attrezzature, ne sono state varate quattro di nuove un mese fà , abbiamo approntato due tensostrutture per il loro ricovero ed altre due sono in fase di montaggio per affrontare la prossima invernata. Nel frattempo abbiamo portato a termine alla grande i corsi di voga per le scuole elementari, medie e superiori del nostro sestiere: 600 studenti che a turno sono stati seguiti dai nostri istruttori (Lino Farnea, Dino Righetto, Oscar D'Antiga e Gianantonio Catanzaro) per tutte le mattine di maggio e giugno. Da due settimane abbiamo cominciato i corsi di voga per gli studenti della Harvard University (progetto summer school) ed Università Cà Foscari. Per tutto il mese di luglio  corsi di voga per i giovanissimi della "Proposta estate" organizzata dai Salesiani dell'oratorio Leone XIII di Castello ed ogni giovedì il nostro campione Roberto Busetto dedica la mattinata al Vogacamp di Gloria Rogliani per raccontare di voga e di barene agli allievi. 



Curiamo una sorta di quotidiano elettronico sempre aggiornato, attento alle novità sulla voga veneta, particolareggiato nell'annunciare eventi sia amatoriali che professionistici, tempestivo nell'informare e latore di curiosità e specials storici. Non abbiamo mancato nell'organizzazione i nostri classici eventi come la Regata Sociale, la Regata "Memorial Lilo Veronese", la Regata del XX Settembre, la "Faziolada in Barena" fino alle regate di sabato scorso, inserite nel programma della "Festa de San Piero de Casteo": maciarele junior, maciarele senior, "Regata de le Marie" (con turno eliminatorio per determinare il ruolo a nove mascarete) e quella degli uomini su sandoli. Cinque momenti diversi legati e coordinati tra di loro come denti di un perfetto ingranaggio, grazie alle capacità organizzative di Sergio Veronese, Gianni Busetto e Massimo Veronese: i primi che voglio ringraziare pubblicamente non fosse altro che per il fatto che mi hanno fatto sentire in una botte di ferro. Le attestazioni di soddisfazione ed i complimenti per la stupenda giornata che ho ricevuto dai regatanti, da genitori, accompagnatori rappresentati le varie socità in gara, dalle autorità presenti, dai rappresentanti della carta stampata e dagli appassionati venuti a tifare il loro beniamini, vanno girati principalmente a loro. Grazie al Comitato Festa de San Piero de Casteo, alla Società di Mutuo Soccorso Carpentieri e Calafati, A.D.S. Cronometristi della Provincia di Venezia, al Gazzettino ed alla Nuova Venezia nelle persone di Tullio Cardona e Alberto Vitucci per lo spazio dedicatoci. Grazie all'Assemblea dei Bancali ed al suo presidente Aldo Reato a rappresentare tutti i gondolieri, sempre presente quando si tratta di aiutare le attività delle remiere! Una stretta di mano a Renzo Scarpa, consigliere comunale, al presidente del Coordinamento remiere Giovanni Giusto, al grande campione del passato Giuseppe "bufalo" Schiavon, ai campionissimi di oggi Luisella Schiavon e Giampaolo d'Este che con la loro presenza hanno fatto sentire importanti, premiandoli e posando con loro per le foto, specialmente i più piccoli regatanti ed hanno dato lustro alla nostra manifestazione. Rileggendo le mie parole non posso fare a meno di cogliere il senso di vitatalità che esprimono. Dicono che le nostre attività non si sono fermate nonostante la completa assenza di una sede operativa dignitosa. Noi ci stiamo impegnando a fondo affinchè la remiera più vecchia di Venezia non vada incontro alla sua estinzione ma abbiamo bisogno della sede i cui progetti hanno superato il vaglio di decine di commissioni e sono sporchi di decine di firme e timbri. Si sa chi e come si deve costruire...ci manca solo il "QUANDO"! Sarà figlio di una nuova tornata elettorale? E sia ma ce lo dicano, almeno sapremo fino a quando coltivare l'ennesima, quarantennale illusione!



LA NOSTRA AMMIRAGLIA "KATIA RICCIARELLI" DOPO IL RESTAURO OFFERTO DA CASSA DI RISPARMIO DI VENEZIA DOMENICA 30 GIUGNO 2013 TRASPORTA DA SAN GIUSEPPE A SAN PIERO DE CASTEO IL PARROCO DELL'OMONIMA BASILICA MONS. RENATO TASSO, IL VESCOVO EMERITO DI GORIZIA MONS.  DINO DE ANTONI ED  ED UN VESCOVO SLOVACCO



Nessun commento: