mercoledì 10 luglio 2013

34^ REGATA DEL CAPITEO (SOCIALE G.R. 3 ARCHI) - DOMENICA 9 GIUGNO 2013: IL RESOCONTO








 di Alessandro Ballarin

  


Domenica 9 Giugno u.s. si è svolta, sullo specchio d'acqua antistante l'ex Macello di Venezia, la 34 edizione del Regata Sociale "Capiteo" su sandoli a 2 Remi. Il tratto di gara si presenta in condizioni perfette, con una leggera brezzolina da Est a rinfrescare i regatanti e, dulcis in fundo, "La Regatante" Rumonato Carlotta impavida atleta trovatasi a regatare addirittura contro il suo ragazzo Goattin Luca. Il percorso non prevede curve questa volta o slalom tra possibili battelli: si è scelta "l'autostrada", una sorta di Gran Premio Formula 1 e precisamente dall'ex Macello, giro del paeto al nostro "Capiteo" e ritorno. Dopo un brevissimo (anche no) "briefing" tenuto dal "mai domo" Umberto Sichero, relegato al palo dal Gruppo 3 Archi questa volta per motivi anagrafici, teso ad illustrare la sportività (anche no) con cui affrontare la regata, si procede all'estrazione del numero d'acqua ed al "giro di riscaldamento" in acqua per provare le gomme...Equipaggi pronti, muscoli tesi, cervello azionato, ma non tanto visto che si è costretti a procedere a dare 2 partenze...VIA!!! Partenza veloce per tutti visto il campo di gara perfetto, ma dopo la prima cavata Goattin comincia a dettare legge portandosi in prima posizione per non abbandonarla più. La regata si svolge in 2 binari: dietro Goattin, ben orchestrato da Maccanin Cristiano, si porta il fratello Giovanni Maccanin ed a seguire, sornione, Penzo "Nino" pronto a lanciare il suo "stallone" Caenazzo. L'altro binario è guidato dalla coppia Colli - Zanon ed a seguire Penzo "Piche" con Zampedri pronto a sferrare l'attacco. Al campo "Kiki" Balbi costretto a rallentare per un precedente contatto ed a seguire Rumonato Carlotta che non si fa prendere dall'ansia nel seguire il ritmo del "moroso" e l'equipaggio Wailant - Schiavon che non riescono a trovare il bandolo della matassa. In vista del Forte il fattaccio che comprometterà il bandierato ordine: Colli e Pradolin entrano in collisione ed ad avere la peggio sarà la coppia Colli - Zanon, mentre Maccannin Giovanni - Pradolin riescono a mantenere il secondo posto. Penzo "Piche" ne approfitta portandosi in terza posizione con Caenazzo pronto a mordegli la caviglia... Tempo 50 vogate il poderoso Riccardo Caenazzo riesce a mettere la prua avanti rispetto alla barca di Penzo - Zampedri passando prima al giro del "paeto". Dopo il "capiteo" la regata ormai è segnata, le bandiere rosse e bianche sono già decise: Goattin - Maccanin Cristiano, Maccanin Giovanni Pradolin mentre per la bandiera verde e blu è ancora tutto da decidere nella lotta fratricida: Penzo contro Penzo. Degni di nota i giri del paeto di Balbi e Cosmo. Ultimi sforzi per Caenazzo che costringe il proprio poppiere ad una serie velocissima di remate che concluderà al terzo posto con Zampedri in debito di ossigeno al quarto. Sfilata in Rio de Cannaregio e...Premiazioni e...Un ottimo catering offerto dal ristoratore Alessandro Mazzetto de "Al Graspo de Ua" aspetta la/i regatante/i ai quali si sono uniti l'Assessore Roberto Pancera, il Presidente delle Associazioni Remiere S. Alvise Roberto Leprotti ed il Consiglio Direttivo del Gruppo 3 Archi. Proverbiali recriminazioni, sottolineate perfino dall'Assessore saranno mitigate dalla classica "ombra de vin".


LA FOTOCLASSIFICA




VERDE "SIOR BORTOLO" 
 
GOATTIN LUCA - MACCANIN CRISTIANO




VIOLA "SIOR TITA"
MACCANIN GIOVANNI - PRADOLIN FABIANO




 
ROSSO "SIOR ANZOLO"
CAENAZZO RICCARDO - PENZO NINO




ARANCIO "SIOR MOMOLO"
COSTANTINI GIOVANNI - BALBI ALFREDO




 
CANARIN "SIOR MENEGO"
 
ZAMPEDRI CLAUDIO - PENZO GINO




 "SIOR NANE"
COLLI PIERANTONIO - ZANON RICCARDO





CELESTE "SIOR BAPI"

RUMONATO CARLOTTA - COSMO GIOVANNI




BIANCO "SIOR GERMANO"
WAILANT FRANCO- SCHIAVON ALVISE




Nessun commento: