martedì 3 luglio 2012

REGATA DI MALAMOCCO - BATTERIE ELIMINATORI - MARTEDI' 3 LUGLIO 2012: I RISULTATI



PRIMA BATTERIA



QUALIFICATE

SCHIAVON LUISELLA - RAGAZZI GIORGIA 19' 46".82 (9' 38".60)

TAGLIAPIETRA GIULIA - ZANE ERIKA 20' 17".27 (9' 53".30)

WALTZ BARBARA - AMADI MARIALUISA 20' 32".70 (10' 09".50)

TOSI ELENA - TOSI VALENTINA 20' 33".80 (10' 09".30)

RISERVA

FAVARETTO FRANCESCA - FAVARETTO FEDERICA 20' 36".72 (10' 1'".70)



NON QUALIFICATE

FILIPPI ELISA - ZANELLA WALLY 20' 42".99 (10' 16".30)

NARDO ROSSANA - VIANELLO MARTINA 20' 44".69 (10' 18".70)

SGNORETTO PAOLA - SCOMPARIN LORELLA 20' 59".31 (10' 21".40)

ALMANSI ELENA - VERONESE VERONICA 21' 46".38 (-- -- --)




SECONDA BATTERIA


QUALIFICATE

SCARAMUZZA SILVIA - SCARPA DEBORA 19' 49".05 (10' 30".00)

DAVANZO LUIGINA - NORDIO ELISABETTA 19' 52".26 (10' 31".30)

ROGLIANI GLORIA - CATANZARO ROMINA 19' 58".67 (10' 39".30)

CIMAROSTO NAUSICAA - CURTO CHIARA 20' 19".54 (10' 50".50)

VIANELLO MARIA CRISTINA - BROTTO FRANCESCA 20' 21".24 (10' 50".20)



NON QUALIFICATE

LAZZARI GABRIELLA - BARBARO ANNA 20' 24".20 (10' 44".60)

SCARPA ROSSANA - ZENNARO GIOVANNA 20' 24".91 (10' 47".80)

CAPORAL MARY JANE - MONTIN CRISTINA 20' 26".86 (10' 55".00)

SCARPA SUSY - ZENNARO MARIA GIUDITTA 21' 46".27 (11' 39".20)



10 commenti:

Anonimo ha detto...

IL COMUNE DI VENEZIA è a corto di FINANZE????????
UN CONSIGLIO SUI TAGLI DA FARE: dovete sopprimere le Regate su Caorline di Mestre e di Malamocco.
Sono regate inutili,ormai non servono più nemmeno ai regatanti Blasonati per azzerarsi richiami e squalifiche, al loro posto fate vogare i GIOVANI,sarà sicuramente un beneficio per la voga alla Veneta.
Ma la riforma FORNERO ha intaccato anche il mondo delle Regate???
Niente per i GIOVANI REGATANTI,e per la serie B(pupparini a 2 remi) in pensione di voga a 67 anni???????????????
Eliminate anche la serie B(Pupparini a due remi) e fate un’altra categoria per i GIOVANI mettendo dei limiti di età.
I regatanti di serie B devono gareggiare con i CAMPIONI e se non entrano in ruolo nelle Regate dei Campioni si allenino meglio o di più per l’anno successivo. La serie B se non mi sbaglio era stata creata per tutelare i giovanissimi una volta compiuti i 18 anni e non per portare in pensione i regatanti.(regatanti di serie B andate a vogare nelle regate sociali ne avete a bizeffe ,lasciate il posto ai giovani)

MARCO GIROTTO ha detto...

Caro Anonimo,
Intanto i miei più vivi complimenti per il coraggio che hai nel firmarti dopo aver espresso una tua opinione.
Volevo rispondere ad alcune tue affermazioni che secondo me sono fatte per una tua ignoranza in materia.
Per quanto mi riguarda le regate di serie B mi hanno e mi sanno aiutando nell’imparare a vogare una volta uscito dalla categoria giovanissimi, in secondo luogo per quanto riguarda allenamenti e sacrifici noi di serie B ne facciamo davvero molti, e a volte allenarsi meglio o di più non basta per fare il salto di categoria, purtroppo non siamo tutti D’Este o Vignotto, ma comunque in queste regate possiamo crescere e magari un giorno puntare a gareggiare con i Campioni.
Io, parlo per la mie esperienze, con le regate non guadagno proprio niente, gli unici soldi che sono riuscito a guadagnare sono quelli della regata storica in caorlina, che non mi sono bastati neanche per coprire le spese di trasporto per andare agli allenamenti.
Nonostante tutto continuo ad allenarmi e sacrificare molto per la passione a questo sport.
Per un giovane credo sia soddisfacente a volte riuscire a “fregare” qualche vogatore più esperto, ma questo è possibile sacrificando molto e allenandosi.. Forse qualche oggi vorrebbero la pappa pronta e d fare tanti sacrifici non c’è tanta voglia che dici?
Io noto invece che in questi ultimi anni nella serie B stanno crescendo tanti giovani.. Se vuoi te ne elenco qualcuno.. Forse per tua ignoranza in materia non li conosci...
Lazzarini Gabriele, Lazzarini Francesco,D’este Alvise, Goattin Luca, Collavini Joska, Rusciano Said, Busetto Samuele e mi perdoni qualcuno se l’ho dimenticato... Quindi a volte invece di lamentarsi a priori forse è meglio informarsi...
Buona giornata

GIROTTO MARCO

Marco L. ha detto...

Le difficoltà economiche del Comune di Venezia non sono certo dovute alle regate, tagliare i costi a discapito della tradizione è una cosa rischiosa in quanto le tradizioni, una volta perdute difficilmente si recuperano.

L'anonimo che scrive sopra forse ha le idee poco chiare: Innanzi tutto, come scrive Girotto, le regate "minori" fungono proprio da trampolino di lancio ai giovani e di certo male non gli fa gareggiare con chi ha più esperienza, poi, non dimentichiamo che nelle selezioni delle gare di serie B si presentano in media 25/30 equipaggi che secondo me rappresentano la prova del successo di queste regate! Tornando alle regate di Mestre e Malamocco basta pensare che le iscrizioni sono aperte a tutti ed una volta completati i ruoli non importa se ci sono o meno i campioni, il Comune di Venezia fa sempre bella figura ad organizzarle.
Un ultima cosa, trovo dannoso per tutti il fatto che in questi momenti di difficoltà ci sia qualche appassionato (spero che l'anonimo lo sia) che suggerisca tagli a destra e a manca, secondo me bisognerebbe essere tutti uniti e lottare a denti stretti per conservare quel poco che ci è rimasto.

NESSUNO ha detto...

Caro Marco Girotto
Forse non mi sono spiegato bene, ma nel mio commento, quando dico di eliminare la serie B, dico anche di sostituirla con una categoria per i giovani , l’età che ne so diciamo dai 18 ai 25 anni. Quando dici che fai sacrifici e allenamenti e a volte non bastano per fare il salto di categoria ,sono d’ accordo con te , perche ci vuole anche il talento e quello te lo da solo la NATURA, io penso che se un ragazzo di 25 anni (se ancora vogliamo chiamarlo ragazzo) non è in grado di fare il salto di categoria vuol dire che forse non ha la stoffa per gareggiare con i Campioni.
Hai ragione quando dici che per la mia ignoranza in materia, in serie B stanno crescendo tanti giovani che io non conosco (vedi nota di nomi nel tuo commento) quindi invece di lamentarmi a priori sono andato ad informarmi.
Informandomi ho trovato tanti nomi di Regatanti del passato che avevano meno di 25 anni e avevano vinto o ottenuto piazzamenti di valore in regate Storiche, regate di Murano, regate di San Giovanni e Paolo,regate di Burano e non hanno avuto bisogno della serie B per fare il salto di categoria , forse non dipende dalla serie B, in quel periodo neanche non esisteva. (i nomi io non te li elenco fai una piccola ricerca)
Tu dici : Nonostante tutto continuo ad allenarmi e sacrificare molto per la passione a questo sport.
Io ti rispondo che fai solo bene ,tieni duro e non mollare.
Tu dici: Forse qualche oggi vorrebbero la pappa pronta e d fare tanti sacrifici non c’è tanta voglia che dici?
Io dico che ognuno raccoglie ciò che semina.(a seconda delle sue possibilità)
In questo mio commento non ho niente di personale contro di voi giovani(anzi vi auguro con tutto il mio cuore di fare questo salto di categoria, ,dipende solo da voi, con i vostri sacrifici,con la vostra volontà,e con il vostro talento.
MA ti se peso de el KENIA cheti vol i commenti col codice fiscal

VRN MSM 58L10P736Q ha detto...

Permettetemi di fare un ATTACCO DIRETTO E DURO contro la categoria 18-25 anni. Da qualche anno l'associazione regatanti, nelle persone di Marino Almansi e Vito Redolfi Tezzat, mi dà il compito di organizzare e formare il ruolo per la Regata della Sensa "under 25" su pupparini. Le difficoltà a tirar su venti persone sono inimmaginabili. L'edizione 2012 per essere completata ha dovuto avvalersi di un atleta quattordicenne, due sedicenni e tre diciassettenni. Quattro appena diciottenni e gli altri al massimo ventunenni
( http://remieracasteo.blogspot.it/2012/05/regata-de-la-sensa-giovanissimi-under_19.html). E gli altri? I venticinquenni? quelli che dovrebbero aver fatto i salti di gioia solo per il fatto che qualcuno si prendesse il disturbo per organizzare qualcosa loro dedicato? La risposta di uno di questi atleti, senza far nomi, è stata: -se voè far qualcossa par nialtri diseghe a vito che ne toga in gondola a 4 remi. E invense no perchè i se fà l'equipaggio par vinser a tutti i costi e nialtri giovani i ne assa in tèra. Vedaremo frà qualche ano che sarò campion mi se el vegnarà domandarme de torlo ju in barca co mi-. NON AGGIUNGO ALTRO !!!

Massimo veronese

Anonimo ha detto...

ha ragione massimo oltre ad una classica come s giovanni e paolo è molto difficile organizzare regate under 25, penso che la soluzione giusta sia per esempio la regata del redentore con 2 posti riservati ai giovani in mezzo alla "disprezzata" da qualcuno, serie B.

Anonimo ha detto...

Per me ha ragione Nessuno,
una volta equipaggi che primeggiavano nelle regate di serieB entravano in ruolo anche nelle regate dei Campioni e delle volte anche nella regata storica sui gondolini.
Par mi no ghe se più i trampolini di lancio di una volta.

Anonimo ha detto...

Bregantin, Angelin, Barzaghi, Quintavalle, Selle,Pagan,Massaro, De Poli,Cristante, Ortica,Memo e tanti altri...Tutta gente che dalla serie b è passata alla serie A, qualcuno prendendo anche bandiere...

Joska Collavini ha detto...

Ci sono cose nei vari commenti che secondo me sono vere, altre no... no stago adesso a criticar sinò ghe ne fasemo un caso internasional come su buran 2011...comunque sono d'accordissimo con girotto e pure con massimo ''el kenia'' in merito alle regate della sensa e serie B redentore....purtroppo togliendo certi nomi non c'è più nessuno interessato a questi tipi di ''privilegi'', alla sensa non ci sono ragazzi sufficienti per fare una regata di soli 18-25, perchè di ragazzi 18-25 che voga seriamente ghe ne sarà 10-15 max, e che vol vogar a redentor co ea serie B ancora de manco....mi che go vogà 2 anni 2011-12 go fatto e eliminatorie soeo staltro anno co busetto-nardin. ma l'anno prima so andà torme ea barca. questo vol dir che se mi no gavesse vogà sti do anni ghe saria stada soeo na barca iscritta....pertanto penso che no val ea pena assar fora gente che se allena più dei campioni per far ste regate perchè ghe xe e barche dei fioi che dopo nianca se iscrive..mi personalmente me ga soeo che fatto comodo che ghe fusse sta categoria perchè me ga da ea possibilità de vogar co gente superior a mi, e nel 2011 go fatto anca un 4 posto...ricordiamoci fongher-della toffola nel 2010 entrati di diritto con la barca giovani sono arrivati primi...ma però mi quest'anno ghe go chiesto a 5 fioi che no fasso nomi che se venii fora dai giovanissimi staltro anno e do anni fa ,de vogar co mi a redentor 18-25 e me se sta risposto che i preferisse andar in spiaggia e divertirse, uno me ga dito che no fa sto tipo de regate, e un altro ,che se 6 mesi che va vogar tutti i giorni, me ga dito che no xe allenà...tutte scuse... mi me dispiase sto anno no partecipar co un fio giovane,anca per metterme mi in competision co altri, però questo dimostra che fora nialtri che semo i soiti a partecipar no ghe xe nisun altro...forse i ghe sarà co qualchidun dei giovanissimi de adesso andarà fora età, ma fin a allora??!??! spero de esser sta chiaro, de averme spiegà e de no aver creà na poemica su questo... ciao kenia

NESSUNO ha detto...

Tutta gente che dalla serie b è passata alla serie A, qualcuno prendendo anche bandiere…………
e non potendo per via di una regola iscriversi nella serie B hanno finito di vogare ,perché non entrano in ruolo nei Campioni e fanno solo 2 regate l’anno la storica sulle caorline e la sensa a 4 remi .